Mancano solo 20 giorni al dimezzamento della ricompensa riconosciuta ai minatori di Bitcoin (BTC). A ricordarlo è stato Nick Chong su blockonomi.com nel precisare come il cosiddetto halvening sull'oro digitale sia l'evento e l'appuntamento più atteso del 2020

Cosa è successo con il dimezzamento Bitcoin nel 2016

E questo perché il dimezzamento non è cosa di tutti i giorni visto che avviene con cadenza quadriennale. L'ultima volta, infatti, fu nel 2016 innescando un rally del 4.000% da circa $ 500 a $ 20.000 nel corso di un anno e mezzo. Ora non è detto che dopo l'halving 2020 tutto ciò accada, ma in ogni caso l'interesse su BTC, da parte dei compratori di criptovaluta, sembra essere palemente crescente come peraltro emerge dal boom di ricerche 'bitcoin e halving' sul motore Google.

Comprare Bitcoin oggi per anticipare il boom post halvening? 

Gli investitori in criptovalute che al momento comprano Bitcoin (BTC) non fanno altro che anticipare il possibile forte rialzo post-dimezzamento

E questo, se davvero accadrà, in scia al fatto che il dimezzamento della ricompensa genererà una riduzione dell'inflazione del 50%. In pratica, a parità di potenza computazionale, i nuovi Bitcoin minati sul mercato si ridurranno della metà, e quindi l'offerta sul mercato tenderà a ridursi. 

La narrazione contraria sul boom dei prezzi di BTC, la capitolazione dei minatori

Il rally post halving del Bitcoin è basato sui corsi e ricorsi storici, ma non è certo, come sopra accennato, anche perché c'è una narrazione contraria rappresentata dalla cosiddetta capitolazione dei minatori. In pratica, con i prezzi attuali di mercato dell'oro digitale, molti minatori dopo il dimezzamento potrebbero andare in perdita nel continuare ad estrarre l'oro digitale, E quindi sarebbero costretti a spegnere le macchine.