La fintech britannica Wirex è pronto a lanciare la tanto attesa carta Wirex Mastercard. La mossa arriva due mesi dopo l'accordo tra Wirex e Mastercard, permettendo alla prima di emettere direttamente carte di pagamento ai propri clienti.

Bitcoin e la carta Wirex Mastercard

Wirex, con sede nel Regno Unito, ha messo a punto una piattaforma basata su una carta prepagata e lanciato recentemente un vero e proprio token, creando inoltre un programma che premia gli acquisti realizzati tramite criptovalute (Cryptoback).

Wirex emetterà la carta ai clienti per facilitare loro l'acquisto, la detenzione e lo scambio di valute tradizionali e di criptovalute. I consumatori potranno convertire istantaneamente le criptovalute in valuta fiat, un'operazione che favorirà gli acquisti ovunque dal momento che Mastercard è accettata in tutto il mondo.

La carta sarà collegata a 19 criptovalute sicure e portafogli di valute tradizionali nell'app Wirex. Supporterà BTC, ETH, LTC, XRP, WXT, DAI, NANO e XLM oltre a USD, SGD, AUD, JPY, HKD, EUR, GBP, CZK, MXN, CAD e CHF.

Wirex e il programma premi

Wirex ha ideato dei programmi che premiano gli acquisti in criptovaluta: un primo inventivo è dato da un "cashback" dello 0,5% in valuta digitale (Bitcoin) per ogni acquisto nei negozi fisici realizzato con la carta Visa Wirex. Un altro incentivo di Wirex è rappresentato dalla presenza di un “Referral Link”, che permette agli utenti di invitare i propri amici e conoscenti a iscriversi alla piattaforma. Per ogni iscrizione effettiva, ciascun utente riceve una ricompensa di 10 dollari sul proprio wallet.

Carta Wirex, costi e commissioni

La carta virtuale è gratuita, ma se ne viene ordinata una seconda l'utente dovrà sborsare 3 dollari. Gli acquisti effettuati, online o offline, in euro, dollari o sterline non comportano spese. La commissione di mantenimento per ciascuna carta è pari a 1,20 euro l’anno. Nel caso di carta fisica Wirex è necessario fare una distinzione tra la Wirex non tracciabile (17 dollari annui) e quella tracciabile (27 dollari). Il costo per il prelievo da un ATM è di 2,25 euro in Italia. La conversione di denaro da una valuta all’altra è completamente gratuita, così come è gratis il deposito e la conversione in criptovalute.

(Claudia Cervi)