All'alba di Terra Classic e Luna Classic sembra doveroso fare un rapido riassunto di quanto accaduto mesi fa all'ecosistema, collassato in modo terribile e lasciando tantissimi investitori con un pugno di mosche.

TerraUSD (UST) è una Stablecoin costruita sull'omonima blockchain ed è stata progettata per mantenere sempre il suo valore di $1, essendo essa "ancorata" al dollaro USA. L'idea è che, in ogni caso, il valore di un UST dovrebbe sempre valere $1, indipendentemente da fattori esterni.

Tuttavia, senza scendere troppo in particolari tecnici, non è andata esattamente come previsto.

Il 7 maggio di quest'anno oltre 2 miliardi di UST sono stati eliminati dal protocollo Anchor, per ragioni ancora da definire, e centinaia di milioni sono stati immediatamente venduti creando l'enorme disequilibrio della Stablecoin.

I trader hanno cercato di sfruttare l'arbitraggio, scambiando 90 centesimi di UST con 1 dollaro di Luna, ma la quantità di operazioni era troppo alta, entrando in contrasto con la rete: insomma gli investitori hanno provato a vendere troppo velocemente e inutilmente, poco prima che il sistema crollasse!

Il prezzo della Stablecoin ha rimbalzato tra 30 cent e 50 cent nella settimana successiva, finendo per crollare intorno a 2 cent.

E LUNA? Ancora peggio! Il valore della crypto nativa dell'intero network è praticamente zero.

La maggior parte di coloro che avevano creduto nel progetto hanno perso tantissimo denaro, ma oggi sembrano esserci le basi per una vera rinascita.

Terra Classic e Luna Classic

Dopo questa terribile caduta, si rinominarono i due protagonisti del progetto, anche se inizialmente senza successo.

LUNA Classic e Terra Classic vennero alla luce ufficialmente il 28 maggio, facendo così in modo da non essere confusi con i precedenti omonimi.

Dopo la perdita del 90% del valore dello Stablecoin e il 100% del valore della criptovaluta nativa perso, sembrava non esserci più speranza, ma il team ha voluto proseguire la sua missione, scegliendo due nuovi nomi per distinguere i nuovi progetti da quelli affondati.

Ancora un pò nebulosa la differenza tra il vecchio network e il nuovo, questo è certo, ma proveremo a fare un pò di chiarezza, visto che LUNC sembra essere rinato dalle ceneri!

Cos'è cambiato? Il nuovo progetto Terra 2.0

Molto lavoro da fare, certo, ma qualcosa sembra già avere interessato il famoso ecosistema, il cui disastro è stato spesso paragonato al crollo di Lehman Brothers nel 2008.

Per Terra Classic s'intende la blockchain operativa e per LUNC la criptovaluta che regola le operazioni dell'intera rete, questo bisogna ricordarlo.

Perché negli ultimi giorni abbiamo assistito a un rally stupefacente, dovuto a una precisa ragione di cui LUNC è stata protagonista!

Sembra, infatti, che il team voglia aggiornare il sistema, inserendo una sorta di tassa dell'1,2% per ogni transazione eseguita!

Praticamente questa quantità di token verrà eliminata dalla circolazione ogni volta che avverranno trasferimenti di valuta nel network, garantendo una progressiva diminuzione della quantità circolante, che quindi ne aumenterà presumibilmente il valore.

La sola proposta del team sembra avere interessato gli investitori, almeno per il momento.

Performance incredibile: +250% per LUNC

Sappiate che fino a pochi giorni fa non si sentiva più parlare di questo ecosistema, anzi era stato dato per morto.

Tuttavia, giorno 8 settembre LUNC ha registrato un rally senza incredibile che ha spinto la criptovaluta nativa a rialzo, con un +250% nell'ultimo mese!

Alcuni utenti parlano d'investimenti ingenti da parte dei trader e di un attenzione massima raggiunta grazie al fatto che lo staking di Terra Classic renderebbe circa il 37,8% annuo: percentuale altissima e davvero appetibile nel panorama crypto.

Il prezzo di LUNC, infatti, è arrivato al suo picco massimo di $0,000584, per la gioia di tutti coloro che sembrano avere creduto nel rinato progetto.

Dove comprare Terra(LUNA) 2.0?

Attualmente alcuni dei provider di criptovalute dove poter acquistare LUNC potrebbero essere Crypto.com, già celebre, oppure Kraken, anch'esso abbastanza conosciuto.

Basta recarsi sul sito delle piattaforme in questione, aprire un account, fare un deposito e digitare LUNC per acquistarla immediatamente dopo.

L'operazione richiede non più di 10-15 minuti ed è alla portata di tutti, basta credere plausibile una ripresa.

D'altronde sembra che molti trader credano alla ciclicità delle criptovalute, chissà che questo non valga anche per Terra/LUNA Classic, forse seriamente alle porte di una rinascita.

Leggi anche: Criptovalute, crollo o boom? Ecco la verità che devi conoscere su Bitcoin & co

La rinascita, possibile?

Sapere tutto questo, purtroppo, non basta: LUNA Classic resta un asset molto rischioso.

Il rialzo esplosivo del prezzo potrebbe essere uno specchietto per le allodole e bisogna attendere maggiori informazioni dal team di sviluppo, o almeno più costanza nella crescita.

Parliamo sempre di un progetto arrivato a valere praticamente nulla e una ripresa sembra quasi impossibile, specialmente a causa delle dinamiche poco chiare ancora in seno al disastroso crollo, ma non possiamo esserne certi.

Quindi attendiamo ulteriori notizie dal mercato e maggiore valore aggiunto da un progetto che dovrà fare tantissimo per riscattarsi agli occhi degli investitori.

Leggi anche: Terra Luna trascina a fondo Binance! L’exchange in tribunale