In questo momento, Cardano ADA si conferma essere una delle più promettenti criptovalute in circolazione. Inserita da poche ore in Coinbase Pro ha già incamerato un + 17.3% ed è solo l’inizio. 

Solo un anno fa chi ha deciso di investire circa 600€ in ADA adesso si ritrova con circa 24.000€ sul conto! Un bel traguardo per una cripto che ancora costa solo 1.17€ ad unità, ma che potrebbe valere molto di più in futuro. Ricordiamo che questo contenuto non vuole in alcun modo rappresentare una spinta all’investimento.

Riteniamo che scelte di questo tipo siano del tutto personali. Questo contenuto ha il solo scopo di informare l’utente sugli sviluppi di un asset che ha un bel potenziale e che, se sfruttato correttamente, potrebbe portare a lauti guadagni.

Va detto che con le criptovalute si corre il facile rischio di perdere i propri soldi, per via della particolare volatilità e del necessario aggiornamento che la tematica richiede. Detto questo, cominciamo subito a capire perché Cardano ADA potrebbe rivelarsi uno dei migliori investimenti nel lungo periodo. 

Cardano ADA: la fotografia di CoinMarketCap  

Vediamo come stanno le cose per Cardano ADA mentre scriviamo. Accediamo a CoinMarketCap e analizziamo i dati tecnici. La situazione è descritta come segue: “il prezzo odierno di The live è di €1,17 EUR con un volume di trading in 24 ore di €8.260.994.667 EUR.” Cardano, in effetti, ha registrato una crescita del 9,11% nelle ultime ore e una crescita molto più imponente nell’ultimo anno.

“L'attuale posizione in classifica su CoinMarketCap è terza, con una capitalizzazione di mercato pari a €37.433.286.652 EUR. Ha un'offerta circolante pari a 31.948.309.441 ADA e una fornitura massima di 45.000.000.000 monete.

Le principali piattaforme per lo scambio di Cardano sono attualmente Binance, Huobi Global, OKEx, Upbit, e HBTC.” Ad esse si è aggiunta di recente Coinbase Pro

Cardano ADA arriva su Coinbase Pro e schizza al + 17.3% 

L’ingresso di Cardano ADA tra le criptovalute supportate da Coinbase Pro, la piattaforma di trading professionale del noto exchange Coinbase, ha fatto registrare una crescita del 17.3% nel giro di poche ore. Attualmente la criptovaluta viene scambiata a €1.17 ma si potrebbero avere altri colpi di scena nei prossimi giorni.

Resta il fatto che Cardano soltanto nell’ultimo anno è cresciuta del quasi 500% facendo ottenere degli ottimi profitti a chi ha deciso di credere in lei. Due giorni fa l’accordo con Coinbase Pro ha siglato un nuovo periodo di svolta. Il trading sta per essere avviato ufficialmente. Ecco la descrizione dell’evento di Jamie Crawley per Coindesk: 

“Il trading inizierà il 18 marzo o dopo le 16:00 UTC (12:00 ET) se le condizioni di liquidità sono soddisfatte. Coinbase Pro supporterà solo i prelievi agli indirizzi sull'hard fork decentralizzato Shelley della rete Cardano. Il supporto per gli indirizzi che utilizzano la versione precedente, Byron, sarà abilitato a breve, ha aggiunto Coinbase. L'aspirante rivale di Ethereum Cardano ha guadagnato il 274% a febbraio.

ADA è diventata la terza criptovaluta più preziosa per capitalizzazione di mercato, superando bitcoin cash (BCH, + 1,84%) , litecoin (LTC, + 1,65%) e XRP (+ 1,4%). L'ADA è stata aggiunta di recente ai terminali Bloomberg, fornendo potenzialmente un'esposizione all'asset crittografico a un gran numero di trader professionisti”.

Cos’è Cardano ADA 

Come leggiamo sulla homepage di Cardano.org, ADA è “un nuovo tipo di valuta, un nuovo mezzo di transazione diretto, sicuro, da qualsiasi luogo, per tutti”. Caratteristiche, queste che ricalcano Bitcoin, la madre di tutte le cripto, ma che ancora non spiegano il vero punto di forza di Cardano. Per capire quanto sia interessante il progetto che c’è dietro, dobbiamo fare un passo indietro e comprendere fino in fondo di cosa stiamo parlando. 

“Ada è una valuta digitale. Qualsiasi utente, situato in qualsiasi parte del mondo, può utilizzare ada come scambio di valore sicuro, senza richiedere a terzi di mediare lo scambio. Ogni transazione è registrata in modo permanente, sicuro e trasparente sulla blockchain di Cardano. Ogni titolare di ada detiene anche una partecipazione nella rete Cardano.

Ada immagazzinato in un portafoglio può essere delegato a un pool di stake per guadagnare ricompense - per partecipare alla gestione di successo della rete - o promesso a un pool di stake per aumentare la probabilità del pool di ricevere ricompense. Col tempo, essa sarà anche utilizzabile per una varietà di applicazioni e servizi sulla piattaforma Cardano”.

Il punto centrale delle potenzialità di Cardano è dato dal fatto che questa criptovaluta  può essere considerata di terza generazione rispetto ad Ethereum che è una criptovaluta di seconda generazione. Cardano, infatti, sta costruendo uno smart contract e una rete blockchain di uso generale, in modo che possa essere facilmente scalabile e interoperabile prestazioni ben più elevate della norma.

Perchè Cardano ADA è così interessante

Come leggiamo su Wikipedia, gli enti che stanno dietro allo sviluppo e al monitoraggio di Cardano ADA sono molto attenti alla riuscita del progetto. “La Cardano Foundation, un’entità senza scopo di lucro, si concentra sulla promozione dell’adozione di Cardano, supervisionando lo sviluppo e la crescita dell’ecosistema. Modella anche gli standard legislativi e commerciali e garantisce la responsabilità degli stakeholder.

Emurgo, un’incubator con sede in Giappone, è un’impresa a scopo di lucro che sta promuovendo l’adozione di Cardano e del suo ecosistema attraverso iniziative commerciali”. Si tratta di un entourage che mira ad una efficienza come poche nel panorama cripto, avendo come obiettivo primario la triade: sicurezza, velocità e basso consumo energetico.  

Le particolarità della Blockchain di Cardano ADA

I punti di forza di Cardano non si esauriscono in un semplice disegno progettuale. Lo stato di avanzamento dei lavori, oggi, la rende una criptovaluta dalle ottime dotazioni tecniche. Come apprendiamo sempre da Wikipedia, “la rete è stata costruita con il linguaggio di programmazione Haskell che offre diversi vantaggi, come la modularità, la composability e l’idoneità per le applicazioni di produzione.

Cardano può essere visto come un potenziale aggiornamento degli smart contracts e delle reti di calcolo decentralizzate che abbiamo oggi. La blockchain che gestisce gli ADA è composta da due strati:

  • Cardano Settlement Layer (CSL): gestisce la parte economica e delle monete contenuti nei wallet.
  • Cardano Computation Layer (CCL): in futuro gestirà gli smartcontract e regolerà le identità digitali.

La blockchain utilizza il meccanismo Ouroboros basandosi sul meccanismo Proof-of-stake che, rispetto a quello utilizzato dalla maggior parte delle altre criptovalute (Proof-of-Work), non richiede un consumo di energia così alto.

Una caratteristica speciale del protocollo Ouroboros - risultato delle ricerce scientifiche - è che è stato approvato (peer-reviewed) come Proof-of-stake sicuroalla 37ª edizione di EuroCrypt, che si svolge annualmente ed è organizzata dall'Associazione Internazionale per la Ricerca Crittologica”.

Le caratteristiche fin qui osservate rendono Cardano ADA una moneta unica, destinata a crescere nel tempo, in termini di tecnologia e valore.

Le differenze tra Cardano ADA e Ethereum

Una delle prime differenze tra Ethereum e Cardano ADA è che quest’ultima ha commissioni di esecuzione molto più asse. ETH spesso si è rivelata inaccessibile a coloro che per interagire con il network dovevano pagare commissioni troppo elevate. Inoltre, come ha affermato lo stesso Hinrich Pfeifer, il segretario generale della Cardano Foundation: “Su Cardano, i token nativi vengono 'forgiati' on-chain senza bisogno di uno smart contract.

Non viene quindi richiesta alcuna commissione per transare token nativi sul network. L'invio di token richiede invece una fee nominale (chiamata 'min-ada-value'), pagabile in ADA, da inviare insieme ai token. È anche possibile raggruppare più token nativi insieme e inviarli in una sola transazione (questo aumenta il 'min-ada-value').

Tuttavia, questa commissione non dipende dalla congestione della rete, né si basa sull'esecuzione di smart contract. La possibilità di rubare fondi attraverso un exploit dello smart contract adesso è stata eliminata. [...] I token nativi definiti dall'utente usano la stessa logica di base dei token della stessa blockchain di Cardano.

Il linguaggio di scripting di Cardano non ha numeri interi a dimensione fissa, e il registro distribuito tiene traccia dei movimenti dei token e gestisce la loro logica”. Resta il fatto che Ethereum rimane ancora un progetto più sviluppato e ampio rispetto a Cardano, ma questo non esclude che nel tempo le due criptovalute possano eguagliarsi. 

Perchè investire in Cardano ADA

Nel giro degli ultimi 12 mesi Cardano ADA è cresciuta di circa il di oltre il + 2.578,50 % in più rispetto al suo valore iniziale. Solo nell’ultimo mese ha sfiorato un + 400%. Questi dati impressionanti indicano, a conti fatti, che chi un anno fa aveva investito anche solo poche centinaia di Euro, adesso si ritrova un bel gruzzolo da parte. Il progetto di Cardano è parallelo a quello di Ethereum e compete con esso.

Come trapelato da aclune notizie in rete, alcune importanti società d’investimento di Dubai hanno considerato l’idea di vendere addirittura 700 milioni in Bitcoin per acquistare Poldakot e ADA. Scelte che fanno pensare ad una crescita esponenziale nel tempo.

Ma il nodo centrale per la riuscita di Cardano ADA è sicuramente la sua mole d’impiego. Le applicazioni costruite su Cardano sono già diverse e sono in continua crescita.

Non c’è dubbio che maggiore sarà l’impiego della criptovaluta, maggiore sarà il suo valore nel tempo, proprio com’è già accaduto nell’ultimo anno. Un investimento a lungo termine, dunque, non potrebbe che rivelarsi positivo se le previsioni sull’andamento di ADA si riconfermano come accaduto in passato.

Acquistare una singola unità a poco più di 1 € permette di poter investire anche una piccola cifra, senza esagerazioni impossibili. Le modalità per investire possono essere diverse: dall’acquisto e conservazione nel tempo, al trading ai CFD: la scelta è di esclusiva competenza dell’utente.