Le app di finanza centralizzata che consentono di sfruttare al meglio la tecnologia ed ottenere rendite non sono molte, Celsius Network è una delle più famose. Ma esistono alternative a Celsius Network e sono valide sostituzioni? Proviamo a scoprirlo con questa guida.

Le caratteristiche sulle quali punteremo l’attenzione per effettuare il parallelismo tra Celsius Network e Crypto.Com sono le seguenti: 

  • servizi offerti all’utenza
  • semplicità d’uso
  • sicurezza 
  • rendite e commissioni applicate
  • assicurazione dei fondi 

Affronteremo ognuna di queste sezioni per operare un confronto realistico che possa guidarvi nella scelta definitiva. Ricordiamo che questo contenuto ha uno scopo puramente informativo e che non rappresenta in alcun modo un invito all’investimento. 

Panoramica dei servizi di Celsius Network 

Provando a descrivere sommariamente sull’app di Celsius Network possiamo affermare che si tratta di una pratica soluzione per: acquistare, detenere, trasferire, prestare o ricevere in prestito, un buon numero di criptovalute.

La società nata nel 2017 è riuscita a raggiungere un ottimo bacino di utenza e una capitalizzazione di mercato davvero notevole. La presenza del token CEL nativo ha incrementato le possibilità di acquisizione dei bonus per gli utenti iscritti, i quali possono contare su una maggiorazione di rendita a seconda della loro posizione nel programma di fedeltà.

I livelli di partecipazione a Celsius sono quattro e sono ordinati gradualmente in modo crescente a seconda di quanta parte del proprio deposito sia destinata all’acquisto di token CEL. 

Panoramica dei servizi di Crypto.Com

Se dovessimo descrivere i servizi di Crypto.Com potremmo affermare che si tratta di un pacchetto di opzioni piuttosto variegato, come quello di Celsius Network. Sulla piattaforma, fruibile da mobile, si può accedere a: rendite, prestiti, transazioni e trading. Nata in origine nel 2016 sotto altro nome, nel 2018 ha effettuato un rebranding nel nome attuale.

Permette una gestione complessiva delle criptovalute da un solo account e possiede un’interfaccia semplice da usare. Tra i suoi servizi, Crypto.Com include il trading e presenta due token nativi: l’MCO e il CRO. I livelli di partecipazione alla piattaforma sono cinque e vengono associati all’uso della carta Visa MCO concessa in fase di apertura conto. 

La semplicità d’uso di Celsius Network vs Crypto.Com 

L’uso dell’app di Celsius Network rispetto a quella di Crypto.Com risulta più accessibile e facile per l’assenza delle funzioni di trading che complicano leggermente alcuni passaggi. Per il resto l’interfaccia grafica di entrambe le applicazioni risulta piuttosto semplice e adatta anche ad utenti non esperti.

La creazione dell’account è guidata in entrambe le piattaforme, specie nei passaggi principali. Tra registrazione e procedura di deposito non si superano i dieci minuti di elaborazione complessiva. 

Celsius Network vs Crypto.Com su sicurezza e protezione dei fondi

Quale delle due piattaforme si può considerare più sicura? Risponderemo presto a questa domanda e intanto possiamo anticipare il fatto che entrambe le piattaforme hanno disposto adeguati livelli di sicurezza, sia pure in modalità differente.

Celsius Network ha scelto come partner BitGo, la società che è in grado di garantire una copertura fondi fino a 100 milioni di dollari. I sistemi di sicurezza si incentrano su una collocazione del patrimonio in una moltitudine di wallet freddi offiline. Altre collaborazioni di Celsius ai fini della tutela dei depositi sono previsti con Fireblocks e Prime Trust, per una copertura davvero molto elevata. La roccaforte di Celsius non è presente in Crypto.Com, pertanto in caso di eventuale crollo dei mercati, quest’ultima potrebbe mostrarsi particolarmente vulnerabile. 

I rendimenti di Celsius Network battono quelli di Crypto.Com

Non è soltanto una questione di entità dei rendimenti corrisposti, ma di un sistema completo che muove dall’idea di offrire ai propri clienti un tasso di interesse composto che raggiunge anche il 30%: è questa la logica di Celsius Network. L’azienda, infatti, punta all’avvicendamento delle criptovalute in agevolazione del proprio token CEL, per conferire bonus premiali più alti.

I livelli di fedeltà e lo scollamento tra deposito e interesse corrisposto rendono l’offerta di Celsius davvero vantaggiosa, a differenza di Crypto.Com che non stima gli stessi rendimenti, a meno che l’utente non riesca a raggiungere i 10.000 e passa CRO e mantenga un programma fidelity di almeno tre mesi. Di contro, Crypto.Com offre ai propri clienti una carta di credito in criptovaluta ma non sembra presentare una piena chiarezza sulla provenienza dei fondi.

Le ricompense di Celsius Network vengono erogate settimanalmente e non sono affatto legate ad un deposito minimo, peraltro non richiesto.

Per quanto concerne il deposito, il prelievo di fondi e le commissioni, Celsius non applica alcuna tassa. Stessa cosa non può dirsi di Crypto.Com.

L’assicurazione dei fondi Celsius Network vs Crypto.Com

Una delle lacune principali di Crypto.Com è quella di non avere un adeguato sistema di comunicazione che sappia fornire approfondite info agli utenti circa la derivazione dei capitali e altri sistemi d’uso della piattaforma, come ad es l’uso e il vantaggio dei due token. Il tema della protezione dei fondi è il principale argomento di confronto sul quale si erge l’intera impalcatura di correlazione tra due o più applicazioni.

Dopotutto, se i fondi dei clienti sono sufficientemente tutelati, non c’è motivo di temere perdite improvvise. Celsius Network è un’app di P2P Lending che offre, tra le altre cose, anche prestiti a privati e istituzioni. Il sistema di erogazione del prestito prevede già un’architettura di funzionamento tale da prevenire eventuali insolvenze debitorie, bloccando una somma al mutuatario a garanzia di quanto erogato.

Se il richiedente non possiede sul conto una cifra a garanzia, da bloccare per l’intera durata del prestito, non riceverà alcuna erogazione a tale titolo. In aggiunta ad un pratico sistema di controllo e mantenimento delle solvenze, Celsius Network sta già lavorando per inserire un’assicurazione specifica sui prestiti, per eliminare anche il minimo rischio di eventuale insolvenza. Nessuno attualmente sul mercato ha questo servizio, nemmeno Crypto.Com. Dal confronto con Celsius, quest’ultima risulta piuttosto carente in fatto di garanzie a tutela dei fondi. 

Celsius Network o Crypto.Com, quale scelgo?

In conclusione, alla luce delle caratteristiche esaminate singolarmente, Celsius Network appare la scelta più saggia se si opta per una protezione totale dei propri depositi. Con questo non vogliamo in alcun modo sminuire un’azienda come quella di Crypto.Com che ha lavorato sodo per immettere sul mercato un buon prodotto, ma la rilevanza che assumono le tematiche di sicurezza e assicurazione in ambito criptovalutario non può passare in secondo piano.

Ci auguriamo che ciascuna azienda faccia del suo meglio per promuovere sempre più servizi in sicurezza, ma al momento Celsius Network sembra vantare una posizione difficilmente raggiungibile dai competitor.