Il lungo inverno, sul mercato delle criptovalute, a partire dal Bitcoin (BTC), è finito. A ribadirlo più volte nelle ultime settimane è stato, tra gli altri, Tom Lee di Fundstrat, ma fino a quando l'oro digitale non supererà i 20.000 dollari, segnando così nuovi massimi storici, il crollo di BTC fino a $ 1.000 sarebbe in teoria ancora possibile. 

La scommessa infame sul Bitcoin

Questo è quanto, tra l'altro, riporta Nick Chong su newsbtc.com citando il fatto che ci sono ancora in giro crypto-esperti ed analisti tecnici pronti a piazzare virtualmente 1 dollaro su una 'scommessa infame', ovverosia su un inatteso crollo del Bitcoin per cui, se non a $ 1.000, si possa scendere quantomeno fin sotto i minimi relativi dello scorso anno in area 3.200 contro il dollaro americano