Tether, con l'emissione dello stablecoin USDT, manipola intenzionalmente il mercato delle criptovalute? A porsi questa domanda è stato il portale bitcoinist.com dopo che su Twitter Andrew Rennhack, noto analista del mondo crittografico, ha ipotizzato che le emissioni di USDT, da parte di Tether, siano state il vero catalizzatore del rialzo dei prezzi dei Bitcoin (BTC) da $ 4.000 a $ 13.800, ovverosia dai minimi del 2018 ai massimi del corrente anno

Il Bitcoin che sale a razzo, c'è lo zampino di Tether?

Secondo l'esperto il rally esplosivo del Bitcoin (BTC) sarebbe stato principalmente alimentato proprio da Tether che ha 'stampato' una grande quantità di USDT, ovverosia una quantità tale che per Andrew Rennhack farebbe arrossire anche la Federal Reserve