Nel 2018 John Griffin, professore presso l'Università del Texas, ed Amin Shams, assistente professore presso la Ohio State University, hanno pubblicato un documento nel quale si affermava che il guadagno astronomico del Bitcoin (BTC), alla fine del 2017, fosse stato il risultato di manipolazioni

Sconvolgenti retroscena sul rally del Bitcoin nel 2017

Ora, in accordo con un'intervista rilasciata a Bloomberg, sulla teoria dei due accademici ad emergere è stato un altro sconvolgente retroscena. La corsa folle del Bitcoin a fine 2017 sarebbe stata infatti alimentata solo da una singola entità, ovverosia da una di quelle che vengono definite come le 'balene' sull'oro digitale

Bitfinex exchange tirato in ballo dai due accademici

Il tutto sarebbe avvenuto attraverso l'exchange di criptovalute Bitfinex  con l'USDT di Tether, ovverosia con lo stablecoin, sostenuto da dollari USA con il rapporto di 1 a 1, che sarebbe stato utilizzato per la maggior parte delle transazioni.