Proprio un anno fa, il 17 dicembre del 2017, il Bitcoin (BTC) ha toccato il suo massimo storico sul filo dei 20 mila contro il dollaro americano. A distanza di un anno ci troviamo così a festeggiare un triste anniversario per l'oro digitale che, in questo momento, passa di mano a $ 3.600 (segui qui il trend in tempo reale), e che, al netto di rimbalzi effimeri, sembra essere ancora in lotta per trovare il fondo all'interno di un mercato ribassista

Bitcoin 2018 rompe striscia positiva durata tre anni

Questo è quanto, tra l'altro, riporta Omkar Godbole su coindesk.com. Volendo inoltre fare un bilancio annuale, rispetto ai $ 13.880 dell'1 gennaio del 2018, il crollo dei prezzi del Bitcoin è stato pari al 76%, il che significa che, più che di una correzione si può tranquillamente parlare di scoppio di una bolla speculativa che si è formata nel dicembre del 2017 con rialzi vertiginosi per i quali, da un anno a questa parte, si sta pagando un caro prezzo. Il 2018 è così per l'oro digitale un anno pessimo che rompe la striscia positiva dei prezzi registrata, invece, nel 2015, nel 2016 e nel 2017.