Investire in Bitcoin (BTC) grosse cifre, e poi ritrovarsi con un pugno di mosche in mano a causa della perdita delle chiave private. Questo è quanto, in particolare, racconta Nadja Eriksson su coinnounce.com elencando 10 storie di altrettanti trader in criptovaluta che hanno perso tutto.

James Howells getta via l'hard disk sbagliato



Tra questi c'è James Howells che nel 2009 possedeva circa 7500 Bitcoin, e che aveva memorizzato le chiavi private su un disco rigido che, commettendo uno stupido errore, ha gettato via. La perdita è di ben 79 milioni di dollari, mentre è di 'soli' 300 mila dollari il danno a carico di una persona che, in possesso di 30 Bitcoin, se li è fatti soffiare in quanto sul suo laptop si era insinuato un keylogger.