Sono arrivate repentine in data odierna, mercoledì 5 settembre del 2018, le vendite sul Bitcoin (BTC) che, dopo un massimo intraday sul filo dei 7.400 contro il dollaro americano, ha perso in appena un'ora oltre 400 dollari.

Bitcoin crolla sotto i 7.000 dollari in meno di un'ora

Quella dei 7.400 dollari, ritenuta dai più una resistenza chiave di brevissimo periodo, sembra aver attivato, al mancato superamento, vendite copiose con gli orsi che al momento non solo hanno ripreso il controllo sull'oro digitale, ma sembrano in tutto e per tutto scatenati visto che attualmente BTC ha addirittura rotto al ribasso il supporto psicologico di area $ 7000 (controlla qui i prezzi Bitcoin in tempo reale).

Volumi elevati e vorticosi sulle piattaforme di scambio criptovaluta

Newsbtc.com segnala scambi vorticosi, ed in particolare vendite a tutto spiano di criptovalute su piattaforme di scambio come BitForex and BitMEX. Ma a pagare dazio oggi non è solo il Bitcoin visto che il trend ribassista in questo momento è decisamente più pronunciato, con perdite tra l'8% e l'11%, per Ethereum (ETH), Bitcoin Cash (BCH), EOS (EOS), Litecoin (LTC), Ethereum Classic (ETC) e Ripple (XRP).