Tim Draper, uomo d'affari e investitore miliardario, si è costruito una reputazione per le sue opinioni rialziste sul Bitcoin (BTC). Tuttavia, sembra anche diversificare il suo portafoglio per includere altre risorse digitali, seguendo la collaudata regola aurea sugli investimenti di non piazzare tutto su un solo asset

Intervista di Tim Draper con Rob Moore 

Questo è quanto, tra l'altro, riporta Jimmy Aki, sul sito insidebitcoins.com, citando un'intervista con l'investitore e uomo d'affari britannico Rob Moore durante la quale si è parlato di mercati finanziari e di come la pandemia di coronavirus abbia costretto gli investitori a modificare i loro portafogli. 

In merito Tim Draper ha spiegato che stava perdendo fiducia nel dollaro in virtù della decisione della Fed di stampare moneta, per arginare la crisi economica legata al Covid-19, ma nello stesso tempo il Bitcoin (BTC) può avvantaggiarsi di tale scenario in quanto l'offerta è limitata a massimo 21 milioni di token. 

Non solo Bitcoin per il venture capitalist in portafoglio

Il venture capitalist ha inoltre elogiato altri asset digitali come Bitcoin Cash, ed anche Ethereum (ETH) seppur con qualche riserva. Ora Draper, ha rivelato a Moore, detiene un portafoglio di diverse criptovalute con l'obiettivo, ai tempi della pandemia, di trovare il giusto mix di risorse digitali.

Tim Draper, investimenti sulle criptovalute in stile Wall Street

Oltre alla sua previsione che il Bitcoin (BTC) raggiungerà un prezzo di $ 250.000, Draper ha anche guadagnato notorietà per aver portato la sua aggressività in stile Wall Street agli investimenti sulle criptovalute. All'inizio di questa settimana, inoltre, Draper ha apertamente sostenuto Unitize per promuovere le Initial Coin Offerings (ICO) come mezzo migliore per guadagnare rispetto alla tradizionale Initial Public Offer (IPO), specialmente per le aziende operanti a vario titolo nella blockchain.