Ieri il Bitcoin (BTC), sul mercato delle criptovalute, prima ha superato di slancio la quota dei 10.000 contro il dollaro, e poi ha fatto registrare una netta caduta dai massimi giornalieri. Di conseguenza, quale effetto avrà per le prossime sedute lo storno registrato su BTC nella giornata di ieri?

Bitcoin oggi, dalla caduta alla fase laterale per l'oro digitale

A chiederselo, sul sito u.today, è Denys Serhiichuk nel sottolineare come, dopo il forte ritracciamento della vigilia, oggi il Bitcoin (BTC) stia oscillando in una gamma laterale di prezzi alquanto stretta.

Nel dettaglio, se l'impulso ribassista di ieri non ha scosso la fiducia degli acquirenti nella continuazione della corsa al toro, gli orsi possono accontentarsi di organizzare solo qualche vendita in più. Al ribasso, in particolare, secondo Denys Serhiichuk il Bitcoin (BTC) nel breve termine potrebbe scivolare fino a testare l'intervallo dei 8.400-8.700 dollari.

Ethereum, ieri un massimo a $ 253

Il prezzo di Ethereum (ETH), dopo un breve pullback, ieri ha cercato di continuare a crescere fissando un nuovo massimo vicino al target dei $ 253. Tuttavia, un forte impulso ribassista ha poi costretto ETH a segnare il minimo giornaliero a $ 225. A questo punto la partita si gioca o sul test della resistenza a $ 265, oppure al ribasso verso cadute nel breve termine sui $ 223 dollari circa.

Ripple tenta la ripresa dopo un minimo settimanale sotto i 0,20 dollari

Passando infine a Ripple (XRP), ieri una potente ondata di vendite ha spinto il prezzo al di sotto del supporto di $ 0,20, stabilendo un minimo settimanale a $ 0,196. Secondo Denys Serhiichuk al ribasso bisogna proprio guardare alla tenuta di 0,20 dollari, mentre i rialzisti possono riprendere il controllo sopra il livello dei $ 0,213.