Sul mercato delle criptovalute gli indicatori tecnici sui tre asset digitali a maggiore capitalizzazione, ovverosia il Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH) e Ripple (XRP), mostrano e rivelano che il breakout rialzista registrato negli ultimi giorni potrebbe essere solo un falso allarme

Fase rialzista su Bitcoin, Ethereum e Ripple in esaurimento?

Questo è quanto infatti, tra l'altro, riporta Ali Martinez, sul sito cryptobriefing.com, in virtù del fatto che la moderata tendenza ascendente sembra essere palesemente in una fase di esaurimento. Ma nello stesso tempo altre metriche suggeriscono che, in ogni caso, la tendenza al rialzo per le criptomonete probabilmente riprenderà molto presto.

Prezzi Bitcoin, attenzione al rischio di massicce chiusure di posizioni lunghe

Nel dettaglio, sul Bitcoin il redattore di cryptobriefing.com fa presente che circa 1,4 milioni di indirizzi avevano precedentemente acquistato quasi 1 milione di BTC tra $ 9.540 e 9.810 $. Ragion per cui, visto che ci troviamo ora su tali livelli di prezzo per l'oro digitale, i possessori di questa fascia di quotazione potrebbero essere tentati di chiudere e di raggiungere il pareggio per le loro posizioni lunghe.

Ethereum sui massimi da marzo, ma il target a $ 287 potrebbe essere lontano

Ethereum (ETH) è salita di quasi il 19% negli ultimi quattro giorni superando di slancio il livello di resistenza di $ 250 per la prima volta da marzo. In altre parole ETH ha toccato i massimi da cinque mesi a questa parte con molti che si aspettavano un nuovo test del massimo di metà febbraio a $ 287. Tuttavia, gli investitori hanno approfittato dell'azione rialzista dei prezzi per realizzare profitti.

Quotazioni Ripple dinanzi ad un bivio

Passando infine a Ripple (XRP), la criptomoneta sta inviando qualche segnale di risveglio, e potrebbe essere in grado di passare ai livelli di resistenza successivi che si attestano a $ 0,23 ed a $ 0,26. Ma un rischio di calo dei prezzi verso il prossimo livello di supporto, intorno a $ 0,17, non è ancora del tutto rientrato.