Più il dimezzamento del Bitcoin (BTC) si avvicina, più le previsioni si sprecano sul prezzo futuro dell'oro digitale. Alcune di queste previsioni sono orientate all'ottimismo, ovverosia in direzione di un'ascesa dei prezzi, altre invece sono cupe, dal ritorno alla fascia di prezzo tra 6.000 ed 8.000 dollari, e fino ad arrivare addirittura ad un crollo a $ 1.800 in accordo con quanto è stato riportato da Muhaimin Olowoporoku sul sito coinspeaker.com.

Il dimezzamento del Bitcoin ha tenuto impegnati gli analisti 

Molto è stato detto sull'incombente dimezzamento del Bitcoin (BTC), che è atteso tra soli quattro giorni. L'evento halvening Bitcoin ha tenuto impegnati gli analisti facendo previsioni su cosa sarebbe successo alla moneta digitale post dimezzamento. Molti credono che la criptovaluta più capitalizzata spiccherà il volo così come è successo nei due precedenti halving, nel 2012 e nel 2016

La view di IvanonTech e di Michael van de Poppe

Pur tuttavia, il noto blogger e analista di criptovalute IvanonTech, su Twitter, non ha escluso un calo post dimezzamento fino a 6.000 dollari. Mentre per un altro analista, Michael van de Poppe, non è da escludere che, post dimezzamento, il Bitcoin (BTC) non crollerà ma non metterà nemmeno il turbo nel breve termine.

BTC a $ 1,800 post dimezzamento?

Il pessimismo più cupo emerge invece da una recente analisi tecnica dei prezzi del Bitcoin su TradingView. Dal grafico, infatti, si evince che dopo il dimezzamento il Bitcoin (BTC) potrebbe precipitare fino a $ 1,800. Ma metterci una mano sul fuoco è un azzardo.

Intanto, sul mercato delle criptovalute, il Bitcoin (BTC) in data odierna è attualmente scambiato a $ 9.670. Il che significa che il dimezzamento potrebbe verificarsi con BTC sopra la soglia psicologica dei 10.000 dollari.