Criptovalute, guida all’acquisto!! Come scegliere l’exchange

Quando si vogliono acquistare Bitcoin o altro tipo di criptovalute si pongono all’utente una serie di domande e problemi e non solo quale Token scegliere, ma anche su quale piattaforma di scambio effettuare l'acquisto. Partiamo dalla differenza tra exchange decentralizzati (DEX) e centralizzati (CEX) e vediamo vantaggi e svantaggi delle principali piattaforme di scambio. Con una guida all’acquisto di criptovalute su: Coinbase, Crypto.com, PancakeSwap e Uniswap.

Image

Chi non ha mai acquistato criptovalute prima d’ora si trova davanti ad una serie di problemi, di cui i due principali sono: quale valuta digitale acquistare? Quale piattaforma di scambio utilizzare per l’acquisto?

Alla prima domanda è relativamente facile rispondere perché questo dipende da voi, cioè da una serie di fattori come il capitale iniziale, il margine di rischio, che con gli asset crittografici è comunque in genere elevato, e anche se si pensa ad investimenti a breve o a lungo termine.

Certo investire capitali corposi in criptovaluta porta lo sguardo ai Bitcoin, i quali per capitale di mercato hanno una base consolidata e sono il nuovo “oro digitale”, perché per caratteristiche e prezzo si comportano come l’oro ed i metalli preziosi. Stesso discorso per Ethereum, che peraltro rispetto ai Bitcoin è molto più di una criptovaluta, ma ha la sua forza nell’interno progetto che si basa su una Blockchain open source, la quale ospita un’infinità di applicazioni tra cui i ben noti e popolari NFT (Non Fungible Token).

Diversamente, gli investitori alle prime armi, che hanno decine o centinaia di euro da investire, farebbero meglio a rivolgere l’attenzione su monete, soprattutto in fase ICO (Initial Coin Offering), dove con pochi soldi si possono acquistare migliaia di token a prezzo più basso rispetto al lancio completo. In questo caso, se aumentano i rischi, aumentano però anche i guadagni, soprattutto perché questi investimenti sono abbordabili con capitali piccoli all’inizio.

Veniamo adesso all’altra domanda e cioè: dove acquistare criptovalute e nello specifico che differenza c’è tra le piattaforme centralizzate di scambio (CEX), quali Coinbase, Crypto.com, eToro, e le piattaforme di scambio decentralizzate (DEX), cioè PancakeSwap o Uniswap.

Dove acquistare criptovaluta? Che vuol dire piattaforma di scambio CEX e DEX?

Se volete acquistare Bitcoin e criptovalute di altro tipo il primo passo è scegliere dove volete acquistarle, cioè su quale sito web o applicazione per smartphone.

A questo punto occorre una premessa basilare nel mondo delle criptovalute e cioè capire qual è la differenza tra una piattaforma di scambio centralizzata (CEX) ed una piattaforma di scambio decentralizzata (DEX).

Le piattaforme di scambio decentralizzate (DEX), quali possono essere PancakeSwap o Uniswap, permettono agli utenti di scambiarsi criptovalute senza che allo scambio sovrintendano terze parti, cioè senza che un organo terzo, quale il team della piattaforma di scambio, faccia da tramite.

Diversamente, le piattaforme decentralizzate devono essere immaginate come un passaggio a tre fasi, dove il tutto è gestito dalla piattaforma che fa da tramite per lo scambio. Ne consegue che, perché una criptovaluta sia listata su una piattaforma di scambio centralizzata (CEX), deve rispondere a dei requisiti imposti dalla piattaforma stessa, che guadagna applicando le sue commissioni alle transazioni. 

In sostanza, per una criptovaluta è molto più difficile essere listata è presente su una piattaforma CEX come Coinbase, motivo per cui quando questo accade in genere il prezzo della valuta stessa esplode.

Al contrario, chiunque può scambiare criptovaluta su piattaforme decentralizzate come PancakeSwap e perciò queste offrono un livello minore di sicurezza, ma hanno anche costi molto più bassi.

Per farla breve le piattaforme CEX agiscono come “banche” e applicano commissioni per le transazioni che gestiscono, le piattaforme DEX eliminano intermediari e costi.

Differenze tra piattaforme decentralizzate (DEX) o centralizzate (CEX) di scambio di criptovalute

Assodato come avviene lo scambio dal punto di vista pratico su una piattaforma CEX, come Coinbase, e una DEX, come PancakeSwap, vediamo quando e perché usare le une o le altre.

Al giorno d’oggi il lancio di una nuova criptovaluta presuppone una fase ICO (Initial Coin Offering) di vendita in cui il lancio è parziale e il token è presente solo sulle piattaforme di scambio decentralizzate, in un secondo momento a lancio pieno questa viene listata anche sulle principali piattaforme CEX.

Insomma, proprio per la facilità con cui un token può essere listato in una piattaforma decentralizzata il primo listing di una nuova criptovaluta avviene sulle piattaforme decentralizzate (DEX), dove tra Pancakeswap e Uniswap c’è una differenza fondamentale: sulla prima vengono listate le criptovalute che operano sulla Blockchain Binance Smart Chain, mentre sulla seconda sono listate le valute digitali che girano sulla Blockchain di Ethereum e quindi anche sulla rete Polygon.

Quando una moneta è presente solo sulle piattaforme DEX, allora siamo davanti a progetti iniziali e quindi a token che costano poco; se poi il progetto va a buon fine avviene il listing su Coinbase etc. e si registra un immediato aumento di prezzo sul breve termine.

Per il primo acquisto di criptovalute, meglio un exchange centralizzato (CEX) come Coinbase! Perché?

In ogni caso, anche dopo il listing sulle piattaforme CEX è sempre possibile continuare a scambiare la stessa criptovaluta sulle piattaforme DEX.

Veniamo alla domanda fatidica, dove si devono comprare le criptovalute? È meglio una piattaforma decentralizzata o centralizzata?

Il punto di partenza è sempre l’esperienza in questo settore, per i primi investimenti è senza dubbio meglio utilizzare una piattaforma di scambio centralizzata CEX, dove ci sono costi maggiori legati alle commissioni dell’exchange, ma anche una sicurezza e una facilità maggiore nell’utilizzo dell’interfaccia.

Quando abbiamo fatto i nostri primi acquisti e investimenti in asset crittografici abbiamo usato Coinbase, che ha costi un po’ elevati di commissioni ma anche una maggiore sicurezza.

Soprattutto, per chi è alle prime armi, scaricando applicazioni per smartphone come Coinbase o Crypto.com vi troverete di fronte ad un’interfaccia simile a quella di un qualsiasi store online, dove sceglierete la criptovaluta, imposterete la quantità di euro che volete comprare e con la carta di debito o credito procederete all’acquisto in un può di click. Il tutto senza necessità di aver prima scaricato è configurato un Wallet crittografico.

Dunque la risposta è semplice: per il vostro primo acquisto è meglio usare una piattaforma di scambio centralizzata, quali Coinbase o Crypto.com, anche perché sono più sicure ed user friendly nella facilità di utilizzo del l’interfaccia, rispetto agli exchange DEX.

Acquistare Criptovalute usando exchange decentralizzati (DEX), che differenza c’è tra PancakeSwap e Uniswap?

Una grande potenzialità di investimento negli asset crittografici è rappresentata dalle monete in fase ICO (Initial Coin Offering), perché quando il progetto è agli inizi il prezzo è vantaggioso. Queste criptovalute hanno costi bassi proprio perché presenti solo su piattaforme di scambio decentralizzate (DEX), dove chiunque può listate un token.

Lo scambio su un exchange decentralizzato (DEX) non è così immediato e veloce come quando si usa Coinbase, anche perché non si possono acquistare criptovalute pagando direttamente in euro o dollari, con il bancomat, ma bisogna scambiare un altro tipo di criptovaluta, quella nativa della Blockchain, per la valuta digitale che si vuole acquistare.

Inoltre, PancakeSwap e UniSwap, le due principali piattaforme di scambio decentralizzato non sono intercambiabili, cioè non potete scegliere se preferite l’una o l'altra, come fate con Coinbase e Crypto.com, poichè sulle due piattaforme DEX sono listati token diversi. 

Pancakeswap ospita le criptovaluta collegate alla Blockchain Bianche Smart Chain e Uniswap quelle che operano su Ethereum e quindi anche sul network Polygon.

Detto questo, sempre per esperienza diretta, ormai è sugli exchange decentralizzati che trovano le vere occasioni, cioè criptovalute a costo basso che poi hanno un immediato aumento di valore dopo il listing sulle piattaforme centralizzate.

Come si acquista criptovaluta su un exchange di scambio decentralizzato (DEX)? 

Sempre per esperienza di prima mano vi diciamo che all’inizio lo scambio di criptovalute tramite le piattaforme DEX risulta un po’ macchinoso e può spaventare, ma vi assicuriamo che dopo un paio di transazioni sarà una cosa che potrete fare ad occhi chiusi. Tutto sta a capire il meccanismo!

Una videoguida completa ed in Italiano su come acquistare e vendere criptovalute su PancakeSwap usando Trust Wallet è contenuta nel video YouTube di DadeTech:

  

Per chi infatti vuole acquistare token su PancakeSwap o Uniswap, la prima cosa da fare è munirsi di un wallet crittografico, quali Trust Wallet e MetaMask, basta scaricare le app e registrarsi.

Scelta la moneta da acquistare, immaginiamo qui di cole acquistare una nuova criptovaluta molto promettente che si chiama LBlock e, girando sulla Blockchain Binance, è listata su PancakeSwap.

Vi abbiamo già detto che sugli exchange di scambio decentralizzati (DEX) non si paga direttamente in euro, quindi nel caso di LBlock girando su Binance richiede i BNB, cioè la criptovaluta nativa della Blockchain, per i pagamenti. Quindi, comprate prima dei BNB Smart Chain, operazione che potrete effettuare direttamente da Trust Wallet o Metà Mask, poi andate su PancakeSwap e collegate il Wallet al sito cliccando di connect.