I prezzi delle criptovalute ieri 11 gennaio sono aumentati con il trading di Bitcoin che ha superato i 42 mila dollari, dopo essere rimasto molto al di sotto di questo limite nelle ultime sessioni. La criptovaluta più popolare al mondo è aumentata di circa l'1% a $ 42.614, dopo essere sceso di quasi l'8% dall'inizio del nuovo anno

Nel frattempo, la capitalizzazione di mercato globale delle criptovalute è aumentata di oltre il 2% a $ 2,12 trilioni, secondo il sito CoinGecko.

“I prezzi dei bitcoin sono saliti a circa $ 43.000 nelle ultime ore. Tuttavia, Bitcoin e altri Altcoin potrebbero rimanere ribassisti se la situazione macroeconomica rimane la stessa", secondo Siddharth Menon, CEO di WazirX.

Ether, la moneta collegata alla blockchain di Ethereum, ovvero la seconda moneta virtuale più diffusa al mondo, è balzata di oltre il 3% a $ 3.228, secondo CoinDesk. 

Dogecoin, invece, è stata scambiata a oltre il 5%, mentre il meme coin Shiba Inu è salito di quasi il 6%, stessa percentuale di aumento di Binance Coin.

Anche altri token sono nettamente migliorati, come Solana, Cardano, XRP, Litecoin, Polkadot, Polygon, Stellar, Uniswap, con aumenti consistenti da ieri a oggi.

Le criptovalute: come stanno andando in questo nuovo anno?

I prodotti e i fondi di investimento in criptovaluta per quattro settimane, da metà dicembre in poi, hanno registrato dei deflussi, raggiungendo un totale di 465 milioni di dollari, ovvero lo 0,8% del totale degli asset in gestione.

L'attuale crollo della criptovaluta potrebbe però rappresentare per gli investitori una grande opportunità di acquisto. Le criptovalute, infatti, si sono sempre riprese dalle flessioni del passato.

Ciò che sale può scendere e ciò che scende può salire. Questo è ciò che stiamo vedendo con i prezzi delle criptovalute in questo momento. Dopo aver generato rendimenti frizzanti per gran parte del 2021, l'ultima parte dell'anno e l'inizio del 2022 sono stati decisamente più bruttini.

Nel prossimo periodo le criptovalute possono scendere di più o salire maggiormente. Ma se dovessero scendere, questo potrebbe rappresentare una grande opportunità per gli investitori, ovvero è il momento giusto per acquistare.

Ecco due acquisti facili da fare per approfittare dell'attuale crash delle criptovalute

1. Ethereum

Ethereum ( CRYPTO:ETH ) è salito di oltre il 400% l'anno scorso. Ora, però, è sceso di oltre il 30% al di sotto del picco avuto a novembre. Ci sono diverse ragioni per ritenere che questo declino sarà solo temporaneo.

Per prima cosa, Ethereum in passato si è ripreso sempre molto bene. Ad esempio, il token digitale è crollato di quasi il 60% a metà del 2021. Ma nel giro di quattro mesi si è rialzato più in alto di prima

La terza e ultima fase dell'aggiornamento di Ethereum è prevista per il 2023. Una volta completata, la blockchain di Ethereum sarà molto più veloce, più scalabile, meno energivora e avrà costi di transazione significativamente inferiori. 

Solo Bitcoin ha una capitalizzazione di mercato maggiore di Ethereum in questo momento. Con l'aggiornamento di Ethereum 2.0, tuttavia, questo divario, con tutta probabilità, si colmerà.

2. Avalanche

Avalanche è stata una delle criptovalute più di successo nel 2021. Il prezzo del suo token nativo è salito alle stelle di oltre il 4.500%  e prima di concludere il 2021, il rialzo è stato  del 3.380%

Come Ethereum, però, Avalanche è ora scesa di oltre il 30% al di sotto del suo picco. Il più ampio crash della criptovaluta ha trascinato il token a bassa quota, ma questo non significa che non ci sarà un nuovo rialzo per Avalanche.

La sua blockchain rimane la piattaforma di smart contract più veloce in circolazione per finalizzare le transazioni. Bitcoin impiega circa 60 minuti per aggiungere irreversibilmente una transazione alla blockchain. Ethereum impiega circa sei minuti. Avalanche lo fa in meno di due secondi

E mentre Ethereum ha bisogno di un importante aggiornamento per migliorare le sue capacità di elaborazione e ridurre i costi di transazione, Avalanche è già incredibilmente veloce e ha commissioni di transazione più basse. Può gestire oltre 4.500 transazioni al secondo. Inoltre le commissioni di Avalanche sono molto inferiori a quelle di Ethereum.

La linea di fondo è che Avalanche ha vantaggi competitivi che attraggono gli sviluppatori. Finora, ci sono 160 progetti nell'ecosistema Avalanche, inclusi wallet blockchain, stablecoin e scambi di token non fungibili (NFT).

Quando arriverà il rialzo delle criptovalute?

Nessuno può sapere con certezza quanto durerà l'attuale crash crittografico. Prima o poi, però, arriverà il rialzo. Avalanche ed Ethereum dovrebbero essere due dei più grandi vincitori quando inizierà questo rialzo.

La prima settimana del 2022 non è stata bellissima per i bitcoin, poiché la criptovaluta ha perso l'11% del suo valore in pochi giorni e ha terminato questa settimana a circa $ 42.000, in calo di quasi il 40% dal suo massimo storico lo scorso autunno.

Gli analisti che osservano da vicino le criptovalute hanno affermato che il suggerimento della Federal Reserve di aumentare i tassi di interesse prima del previsto ha indotto molti investitori a vendere le loro partecipazioni in bitcoin e a rivolgersi a investimenti più sicuri.

Anche altre monete digitali, tra cui ethereum e ripple, sono crollate questa settimana, ma questo è più che normale per il mercato ultra volatile delle criptovalute, e chi investe in esse già sa che sono soggette a grandi oscillazioni. 

In segno della crescente importanza delle criptovalute, alcuni dei principali  rivenditori hanno iniziato ad accettare la valuta  come pagamenti. Alcuni atleti e politici hanno iniziato a ricevere parte del loro stipendio in criptovalute, mentre Wall Street ha creato fondi scambiati intorno a futures in criptovalute

Alcuni cambiamenti clamorosi riguardanti le criptovalute!

Mentre il prezzo di bitcoin, ethereum ed altre criptovalute è salito alle stelle, le società di criptovalute hanno fatto delle mosse clamorose e inaspettate.

Coinbase, per esempio, è diventato pubblico al Nasdaq lo scorso aprile e Crypto.com ha mandato in onda uno spot con la star di Hollywood Matt Damon.

"Vedremo ancora più società di criptovalute diventare pubbliche nel 2022 di quante ne abbiamo viste nel 2021 e molte di loro avranno valutazioni di oltre $ 5 miliardi", ha previsto la società di analisi blockchain Arcane Research in una nota di ricerca.

Ma ricordate: investire in valuta digitale "non è per i deboli di cuore", proprio a causa della loro estrema volatilità. Per chi inizia ora, è consigliabile, infatti, non investire più del 5% del proprio portafoglio di investimenti, in criptovalute.

Andrea Hardison, project manager per una società di consulenza tecnologica a Nashville, ha affermato di aspettarsi enormi oscillazioni dei prezzi delle criptovalute nel 2022, proprio come l'anno scorso. Ma secondo lui vale la pena investire, perché in pochissimo tempo i valori delle monete digitali possono raddoppiare!

La conclusione è: se il valore delle criptovalute sta oscillando verso il basso e non hai timore di rischiare parte dei tuoi investimenti, è il momento giusto per acquistare!