Con un rialzo su base annua pari al 93,15%, il Bitcoin (BTC) ha chiuso il 2019 con una performance ottima rispetto alla media di mercato visto che molte altre criptomonete, invece, hanno fatto registrare dei pesanti ribassi.

Criptomonete nel 2019, è stato l'anno di Tezos

Ma, tra le criptomonete più capitalizzate, c'è chi ha fatto comunque meglio dell'oro digitale. Su tutte spicca Tezos (XTZ) con un +189,45%, e Binance Coin (BNB) con un +129,68% in accordo con quanto è stato riportato da Sead Fadilpašić su cryptonews.com.

Ottime performance annuali pure per Litecoin e Bitcoin Cash 

Luce verde, sempre su base annua, per il Bitcoin Cash (BCH) con un +27,74%, e per Litecoin (LTC) con un +36,59%, Bitcoin SV (BSV) +8,76%, mentre EOS.io (EOS) non è andata oltre un +1,99%.

Ripple la peggiore tra le monete virtuali più capitalizzate

Bilancio annuale in rosso, invece, per Ethereum (ETH) con un -3,37%, ma tra le criptovalute più capitalizzate nessuno ha fatto peggio di Ripple (XRP) con un pesante -45,06%.