Dash nuovamente in forte discesa verso i minimi del 29 giugno scorso sotto 217.00 dollari, nonostante il promettente tentativo di consolidamento messo in atto la scorsa settimana, con le quotazioni in ripresa oltre i 260.00 dollari.

Probabilmente il recente tentativo di recupero non essendo supportato da volumi, mai andati oltre la media in concomitanza con chiusure giornaliere positive, ha convinto gli operatori a procedere con ulteriori vendite nonostante la forte discesa già registrata nelle settimane precedenti.

La caduta di valore dai massimi relativi di fine aprile a quota 540.00 dollari, ormai registra un bilancio negativo piuttosto amaro, di oltre il 50 per cento, e le prospettive per i prossimi mesi fanno pensare ad un ulteriore peggioramento.

L'analisi del prezzo non lascia spazio a dubbi circa direzionalità impressa dai venditori, con la formazione di three black crows dal significato piuttosto funesto circa le prospettive future, con il rischio concreto di vedere nel breve target quali 210.00 e 189.00 dollari.

 

Per chi volesse acquistare Dash 

Attendere la fine di questa nuova fase di discesa dei prezzi, che avrebbe come obiettivi oltre che i 217.00 dollari, anche 210.00 e infine 189.00, nell'ipotesi più funesta.

Per chi volesse vendere Dash 

Posizionarsi a ridosso dei 255.00 dollari nella speranza di un nuovo rimbalzo delle quotazioni, con stop loss 280.00 e target 215.00 dollari.


Grafico Dash/Dollaro di TradingView