I timori di nuove vendite su Dash (DASH) sono stati per il momento placati con il recupero del supporto a 160 dollari, avvenuto nella giornata di domenica 4 Novembre.

Il mercato sta ora consolidando al di sopra di tale livello, anche se la sessione di ieri si è chiusa in negativo; le contrattazioni si sono aperte a 171,17 e chiuse a 167,70 dollari, in calo del -2,03% (secondo i dati di Bitfinex).

Nella giornata odierna la criptovaluta sta scambiando in territorio positivo, mostrando la volontà di tenere area 170 dollari, vero spartiacque nel breve periodo; su tali livelli a ottobre il mercato ha mostrato delle vendite, anche se ora la volatilità e i volumi in aumento potrebbero aiutare i compratori a mettere sotto pressione i venditori.

Il quadro tecnico rimane debole ma è in miglioramento e per nuovi ingressi long serve il recupero di area 180 dollari, confermato in chiusura.

Le prossime resistenze sono a 180, 190, 215 e 250 dollari, mentre i supporti sono in area 160, 150, 140 e 120 dollari.

Per chi volesse acquistare Dash

Attendere il recupero in chiusura di 180 dollari, confermato in chiusura, con primo target 215 e stop loss a 150 dollari.

Per chi detiene attualmente Dash

Liquidare le posizioni

Per chi volesse vendere Dash

Segnale di vendita scattato l'11 ottobre, possibili nuove entrate sui pullback fino a quota 179 dollari con take profit a 140 e in estensione a 120 e 90 dollari; stop a 180 dollari.

Target

Rialzista

  • 215
  • 250
  • 270