Dash riprende la via del rialzo centrando i massimi relativi ieri a quota 170 dollari, dopo un estenuante e trading range durato quasi un mese e contrassegnato dagli estremi di 149 e 158 dollari.

Grazie all‘esordio del primo Etf su Bitcoin e al ritorno d'interesse che tale notizia ha riportato tra gli investitori, i prezzi di Dash escono definitivamente dalla complessa fase, in termini operativi, di stallo della volatilità.

Infatti i range disegnati nelle ultime quattro sedute tornano ad allungarsi segnalando quindi, in simbiosi con l’incremento dei volumi raddoppiati rispetto alla media, il ritorno dei compratori .

Anche l’indicatore di trend Cci riprende finalmente valori positivi non perdendo mai a partire dal minimo fatto registrare lo scorso 29 ottobre una inclinazione crescente, segnalando quindi la scarsa presenza di pressioni in vendita e la prospettiva di una leggere salita nell‘immediato.

Lo scenario per i prossimi giorni ovviamente continua ad essere positivo, ma tutto legato alla conferma del trend rialzista in atto, che verrebbe sancita dalla conquista definitiva della resistenza di 177 dollari prima e di 183 dollari successivamente.

Invece la propspettiva alternativa è rappresentata dal ritorno dei venditori che come da copione consolidato, potrebbero cogliere l'occasione di sfruttare livelli di prezzo più alti, con la possibilità di facili rendimenti nel breve termine verso il supporto di 158 dollari prima e 149 dollari a seguire.