Acquistare bitcoin significa sentirsi al passo con una modernità che sta viaggiando a scatti velocissimi verso la semplificazione tecnologica. Le nostre vite si stanno trasformando: in un baleno l’esistenza è divenuta smart, interconnessa e, in alcuni casi, prevalentemente digitale. E, considerato che questa imponente accelerazione tecnologica non sembra incontrare forze di attrito, fatichiamo anche solo ad immaginare come sarà il futuro dei nostri figli. Ci sono certamente pericoli ma anche bellissime opportunità che lastricano la nostra strada: bitcoin è sicuramente una di queste!

Per avere bitcoin devi lavorare in miniera

Sembrerebbe il titolo di un quotidiano che scoraggia le persone ad acquistare bitcoin ed altre criptovalute, eppure la miniera ha davvero qualcosa a che vedere con tutto questo, anche se in senso lato. Il metodo più professionale per acquistare bitcoin è crearli da zero estraendoli dalla miniera virtuale a cui appartengono. Il processo di mining, infatti, consiste nella creazione della criptovaluta estraendola da un complesso lavoro di ricerca legato ad un algoritmo di risoluzione. In altre parole, l’utente che vuole avventurarsi in questa tecnica estrattiva dovrà dotarsi di alcuni elementi chiave. 

Gli elementi chiave del mining

Avere un computer con elevata potenza di calcolo è il primo elemento da considerare. Nel processo di estrazione della moneta digitale, infatti, l’hardware dev’essere in grado di elaborare nel minor tempo possibile la soluzione ad un problema matematico creato per minare un blocco di transazioni. Il pc che trova per primo la soluzione si aggiudica tutte le fee delle transazioni appartenenti al blocco. I computer per il mining sono specifici e molto costosi, quindi non alla portata di tutti. 

Connessione a internet e corrente elettrica sono gli altri due elementi necessari per il mining. Considerate che, lo sforzo richiesto al pc per risolvere la funzione di Hash a cui è legato è notevole e bisogna disporre di una connessione rete efficientissima e stabile e una fonte energetica altrettanto valida. Per estrarre moneta, il computer deve restare attivo attivo 24h su 24. 

Il software che risolve i problemi computazionali richiesti è specifico e va installato nella macchina. La scelta del programma di crittografia adatto alla criptovaluta che si vuole estrarre non è così facile, bisogna essere utenti con conoscenze avanzate. 

Aprire un portafoglio digitale è il passaggio finale per conservare le monete estratte. Per ottenere un wallet bitcoin o un altro portafoglio digitale bisogna seguire determinate procedure. Soltanto attraverso questo sistema di conservazione possiamo mettere al sicuro ed utilizzare le nostre criptovalute. 

L’exchange è necessario dopo aver minato bitcoin: meglio se Coinbase

Il passaggio ultimo per l’estrazione di BTC o altcoin è l’invio dei fondi ottenuti al proprio wallet digitale, ma non è finita qui. Chi desidera, infatti, trasformare la criptovaluta in moneta fiat, o in un’altra moneta digitale, ha bisogno di un ulteriore passaggio: l’affidamento ad un exchange. Coinbase tra tutti gli exchange presenti nel panorama delle criptovalute è una scelta sensata, soprattutto se si desidera evitare lungaggini nei passaggi di cambio. L’idea di perdersi nei complessi procedimenti di estrazione di BTC non lega con eventuali ulteriori rallentamenti per la trasformazione del conio digitale in altra valuta. Al contrario, ben si sposa con una procedura snella e semplice come quella offerta da Coinbase. 

Il mining pool per avere bitcoin è un’aternativa valida

La presenza di un numero più consistente di miner sulla stessa rete e per la stessa macchina computazionale è una scelta ragionata e intelligente. Impostare un mining condiviso, infatti, consente all’utente di investire nel processo di estrazione in modo più specifico, optando per software ancora più prestante e computer con potenze di calcolo sempre maggiori. Anche se il guadagno finale è condiviso, in questi casi, la forza della collaborazione può spingersi fino al punto da diventare più competitivi dei singoli miner, ottenendo risultati direttamente proporzionali alla potenza di calcolo generata. 

Per l’utente con conoscenze basiche c’è il Mining Cloud 

Oltre alle impostazioni strutturali già viste per la realizzazione del Mining, ci sono alternative più semplici per gli utenti che voglio partecipare all’estrazione di moneta senza dotarsi di tutto l’apparato necessario o buttarsi in investimenti esosi. Il Cloud Mining nasce a questo fine e permette di mettere a disposizione tutta o parte della forza computazionale del proprio pc di casa, semplicemente registrandosi a uno dei siti di riferimento. Tra le proposte migliori troviamo: 

  • CCG, leggermente meno adatto ai neofiti ma pur sempre facile
  • Hashing 24 ancora più intuitivo del primo. 

CCG, londinese, è uno dei siti più affidabili per il Cloud Mining. Propone contratti annuali o a tempo indeterminato con il vincolo di mantenimento degli stessi fino al momento in cui il cloud continuerà ad essere profittevole. 

Acquistare bitcoin con Coinbase è molto più facile e veloce 

L’alternativa al tortuoso e dispendioso processo di mining è accedere a un sito come Coinbase. I vantaggi dell’affidarsi ad una società come quella di Coinbase sono parecchi: 

  • offre un elevato livello di sicurezza
  • protegge i fondi dei clienti con i migliori protocolli di crittografia
  • ha commissioni contenute per tutte le operazioni
  • il servizio di assistenza clienti è molto reattivo e disponibile 365 giorni l’anno, h 24.

La caratteristica di punta di Coinbase è l’interfaccia user friendly, adatta a chiunque voglia acquistare bitcoin con pochissimi click.

Com, Pro, Wallet e Card: 4 servizi per usi differenti

Coinbase.com è la piattaforma primaria, dedicata al servizio di acquisto e scambio di BTC e altre principali criptovalute, mediante bonifico o carta di credito. L’acquisto avviene dopo una semplice registrazione e la procedura di trasferimento dei fondi è la più facile da usare. 

Coinbase Pro è la sezione dedicata al servizio di trading. Rientra tra i prodotti dedicati agli utenti esperti che desiderano tradare le criptovalute, peraltro senza alcuna commissione.

Coinbase Wallet è il portafoglio virtuale riservato ai clienti. Permette di usare in sicurezza le valute digitali ed aiuta gli utenti a ricordare la chiave privata attraverso  il servizio SEED, di frase mnemonica. 

Coinbase Card è la carta di credito ricaricabile, scaricabile mediante l’app corrispondente sul market. 

Nel complesso, dunque, Coinbase risulta molto conveniente e consente transazioni immediate supportate da diverse operazioni disponibili: acquisto, vendita, trasferimento, trading e conservazione di criptovalute. Pur essendo un apiattaforma online non espone i fondi accumulati ad alcun rischio, scegliendo di scollegare il 98% degli stessi dalla rete.

La mission aziendale, che sta dietro a questa piattaforma, ha permesso di associare a questo marchio la posizione da leader di un sistema finanziario aperto globale. L’aiuto offerto da Coinbase agli utenti che desiderano possedere una criptovaluta è davvero considerevole e si associa ad un facile passaggio tra valute locali e valute digitali, nell’intento di armonizzare il più possibile le abitudini del vecchio paradigma culturale ai principi più alti dell’innovazione. 

Il bancomat di bitcoin 

Infine, ove si ha modo di trovarli, i bitcoin possono essere acquistati attraverso gli appositi bancomat ATM abilitati. In tutto il territorio italiano ce ne sono ben 59, basta verificare che siano presenti anche nella propria città.