Dash: commmento tecnico

Il prezzo di Dash arriva da quattro sedute negative, infatti ieri 15 marzo ha aperto le contrattazioni a 424 dollari (sui massimi relativi di giornata) per poi iniziare la sua corsa al ribasso e portare il prezzo sui minimi in area 389.10 e chiudere in ritracciamento a 416 dollari. Le resistenze da tenere sotto osservazione sono: 553 e successivamente 782 dollari, mentre per quanto riguarda i supporti: 400 e 300 dollari. Le medie mobili a 100 e 200 periodi al momento sono piatte e si trovano rispettivamente in area 657 e 580 dollari.    

Per chi volesse acquistare Dash

Entrare solamente alla rottura del 78.6% di Fibonacci in area 560 dollari, con stop loss a 400 e take profit in zona 800 dollari.

Per chi detiene attualmente Dash

Cominciare a liquidare la posizione nel momento in cui il prezzo rompe al ribasso il supporto statico in area 400 dollari.   

Per chi volesse vendere Dash

L’ingresso ribassista si potrebbe realizzare aspettando la rottura del supporto statico in area 400 dollari, con stop loss posizionato a 560 e primo target in zona 300 e successivamente a 262 dollari. 

Fonte grafica: Dash/Dollaro