Eos è una delle criptovalute che meglio aveva recuperato terreno alla fine di giugno consolidando i 7 dollari e ponendo le basi per per superare di slancio i 9.35, resistenza a sua volta consolidatasi i primi giorni di giugno.

L' ennesimo furto ad un exchange, peraltro di modeste dimensioni rispetto al valore totale degli scambi realizzati sul mercato delle criptvalute, ha prodotto un nuovo violento ciclo di vendite con Eos particolarmente attaccata, lasciando sul terreno nella settimana attuale un pesante meno 30 per cento.

L'analisi delle configurazioni di presso candlestick, evidenzia la formazione nelle ultime 4 sedute di un three black crow e di un falling three method, patterns ribassisti particolarmente aggressivi e peraltro sostenuti da un volumi in netto aumento, lasciando supporre che la violazione del supporto sotto i 6.00 dollari sia imminente.

Fondamentale a questo punto è che non si diffonda un clima di avversione al rischio proveniente dagl ialtri mercati come quello azionario, tale da produrre ulteriore clima di sfiducia verso le criptovalute in generale.

Cruciale infine per Eos al fine di interrompere l'evoluzione discendente attuale, è il rapido recupero dei 7.40 dollari con volumi sostenuti e in corrispondenza di chiusure positive.

Per chi volesse acquistare Eos

Tenuto conto della forte dinamica ribassista dei corsi non è consigliabile alcuna posizione "lunga", se non dopo il consolidamento di 8.35 dollari, per il momento poco probabile.

Per chi volesse vendere Eos

Aprire posizioni ribassiste sul "ritracciamento" dei prezzi verso 7.40 dollari, con stop loss a 8.55 e taget 5.75 dollari.