Esordio di settimana tranquillo per Ethereum che tenta di difendere l’avamposto di 206 dollari recentemente conquistato, per tentare un nuovo allungo rialzista, questa volta di portata maggiore almeno oltre 225 prima e 240 dollari in seguito.

Diversamente non dovrebbe trascorre molto tempo prima di verificare la tenuta dei supporti, qualora la componente ribassista dominante dovesse ritornare, cercando di sfruttare un valore dei prezzi più elevato e quindi trasformando l’ottima reazione dai minimi di periodo come il solito rimbalzo da cui scatenare le vendite.

Il terminale ultimo di questa rinnovata tendenza negativa ha come obiettivo prima la violazione dei 200 dollari, successivamente l'aggiornamento dei minimi di periodo sotto quota 180 dollari.

In tal senso l'analisi delle configurazioni di prezzo candlestick evidenzia la formazione nella scorsa settimana di una serie di black small candle , che accorpate rivelano la presenza di un engulfing bearish decisamente negativo, ma con un estensione del range che ne riduce la valenza ribassista, rendendo quindi necessarie ulteriori verifiche sulla stabilità del supporto di 206 dollari.

L’indicatore di trend Cci conferma l’impostazione lievemente discendente dei prezzi assumendo un'inclinazione negativa ma rimanendo sempre nella porzione rialzista del quadrante, prospettando dunque prima una verifica dei supporti intorno a i 200 e successivamente la ripresa degli acquisti oltre 210 dollari.

Lo scenario alternativo è rappresenta violazione di 205 e successivo allungo verso 195 dollari, al momento ancora la configurazione più probabile vista l’assenza di volumi e range verso l’alto.