Ethereum (ETH) è la criptovaluta che ha fatto registrare i maggiori guadagni nelle ultime settimane, recuperando quasi il 50% dal minimo toccato a metà dicembre 2018.

In questa nuova settimana il mercato sta ritracciando leggermente e le ultime due sessioni si sono chiuse in negativo; dopo il vigoroso impulso di fine anno il ritracciamento attuale appare più che mai fisiologico, tant’è che per trovare due giornate consecutive chiuse con il segno meno bisogna tornare indietro al 14 dicembre.

Le contrattazioni di ieri si sono aperte a 154,79 e chiuse a 152,86 dollari, in calo dell'1,25% (dati di Bitfinex).

Il quadro tecnico attuale rimane ancora favorevole ai compratori, con la svolta segnata a loro favore dal recupero di quota 130 dollari del 23 Dicembre, confermata in chiusura. A meno che di assistere a chiusure inferiori a quota 115 dollari, c'è ancora la possibilità di assistere a nuovi rialzi, con il prossima obiettivo posto in area 180 dollari.

Le prossime resistenze sono posizionate a 160, 175, 200 e 250 dollari, mentre i supporti sono a 130, 100, 85, 72 e 45 dollari.

Per chi volesse acquistare Ethereum

Il segnale di acquisto è scattato con il breakout di 130 dollari, con primo target a 175 dollari ed in estensione 200 dollari; stop loss ora a 115 dollari.

Per chi detiene attualmente Ethereum

Mantenere le posizioni.

Per chi volesse vendere Ethereum

Vendere al breakout di 115 dollari, confermato in chiusura; stop loss a 160 dollari e target il retest dei minimi di periodo a 85 dollari.