Finalmente è ritornata la volatilità su Ethereum (ETH), ma a quale prezzo?

La seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato ieri ha ceduto il 15,68% ed ha rotto al ribasso il supporto statico posizionato a quota 200 dollari; gli scambi si sono aperti a 226,70 e chiusi a 191,16 dollari.

Nella seduta odierna Ethereum mostra un saldo positivo ma se il mercato non riuscisse a recuperare in chiusura il supporto in area 200 dollari, il rischio di aggiornare i minimi annuali rimarrebbe piuttosto elevato.

Il quadro tecnico si mantiene debole e per scongiurare al momento nuove vendite serve il recupero del supporto.

Per effettuare nuovi acquisti e riportare fiducia all'interno del mercato serve il superamento di quota 250 dollari, confermato in chiusura.

Le prossime resistenze sono posizionate a 250, 300 e 350 dollari, mentre i supporti sono a 200 e 150 dollari.

Per chi volesse acquistare Ethereum

Acquistare al breakout di 250 dollari, se confermato in chiusura, con stop a 180 dollari e primo target a 300 dollari.

Per chi detiene attualmente Ethereum

Liquidare le posizioni.

Per chi volesse vendere Ethereum

Per l’apertura di nuove posizioni short attendere una chiusura inferiore a 175 dollari.

Target

Rialzista

  • 465
  • 525
  • 575
  • 620

Ribassista

  • 390 (raggiunto il 7 agosto)
  • 375 (raggiunto il 7 agosto)
  • 350 (raggiunto l’8 agosto)
  • 300 (raggiunto il 13 agosto)
  • 250 (raggiunto il 14 agosto)