Nel fine settimana non è arrivato l'allungo decisivo per Ethereum (ETH); la criptovaluta è ora alle prese con una compressione di volatilità a cui si aggiungono anche dei volumi di scambio molto bassi.

La seduta di ieri si è chiusa in leggero calo a 231,49, dopo un'apertura a 232,96 dollari.

Il quadro tecnico rimane ancora debole e solo il superamento di quota 250, confermato in chiusura, cambierebbe le gerarchie del mercato.

Le prossime resistenze sono posizionate a 250, 300 e 350 dollari, mentre i supporti sono a 200 e 150 dollari.

Per chi volesse acquistare Ethereum

Acquistare al breakout di 250 dollari, se confermato in chiusura, con stop a 180 dollari e primo target a 300 dollari.

Per chi detiene attualmente Ethereum

Liquidare le posizioni.

Per chi volesse vendere Ethereum

Per l’apertura di nuove posizioni short attendere una chiusura inferiore a 175 dollari.

Target

Rialzista

  • 465
  • 525
  • 575
  • 620

Ribassista

  • 390 (raggiunto il 7 agosto)
  • 375 (raggiunto il 7 agosto)
  • 350 (raggiunto l’8 agosto)
  • 300 (raggiunto il 13 agosto)
  • 250 (raggiunto il 14 agosto)
  • 190 (raggiunto l’8 settembre)
  • 150

Per restare sempre aggiornato sul mondo delle cryptovalute, iscriviti al nostro canale telegram gratuito cliccando qui.

Grafico Ethereum/dollar di Tradingview