Ethereum (ETH) ha chiuso la sessione di ieri in leggero rialzo, dopo aver toccato un nuovo minimo annuale a 102,20 dollari. Le contrattazioni si sono aperte a 110,74 e chiuse a 111,72 dollari (secondo i dati di Bitfinex).

Nelle ultime 3 sedute il mercato è riuscito a respingere la pressione dei venditori, rimanendo al di sopra del supporto a 100 dollari; la candela resistiva hammer potrebbe ora fornire supporto per una ripartenza dai livelli attuali.

I venditori hanno ancora in pugno il mercato ma nei prossimi giorni non è escluso assistere ad un recupero; per i compratori il primo obiettivo è il recupero del pivot point a 175 dollari.

Per l'apertura di nuove posizioni long manteniamo ancora una view su quota 250 dollari, in attesa di osservare l’evoluzione del quadro tecnico nelle prossime sessioni.

Le prossime resistenze sono posizionate a 175, 200, 250, 300 e 350 dollari, mentre il prossimo supporto degno di nota  è a quota 100 dollari.

Per chi volesse acquistare Ethereum

Acquistare al breakout di 250 dollari, se confermato in chiusura, con stop a 175 dollari e primo target a 300 dollari.

Per chi detiene attualmente Ethereum

Liquidare le posizioni.

Per chi volesse vendere Ethereum

Segnale scattato con il breakout di 175 dollari; possibili ora vendite sui rally di mercato fino ad area 170 dollari, con take profit a 100 dollari e stop loss a 175 dollari.

Target

Rialzista

  • 465
  • 525
  • 575
  • 620

Ribassista