Nel mondo di oggi, il brusio intorno alle criptovalute ha aumentato vertiginosamente il prezzo di Ethereum e viene salutato come il futuro di tutti i pagamenti, mentre ci sono anche viste contrastanti. Ethereum è un tipo di criptovaluta o un mezzo di scambio digitale esistente nell'ecosistema online. Oggi esistono più di migliaia di criptovalute ed Ethereum fa parte dell'insieme più ampio dello stesso ecosistema.

Come altre criptovalute, Ethereum utilizza la rete blockchain dove l'ecosistema è costituito da un libro distribuito o una rete di computer decentralizzata. Simile all'architettura blockchain, qualsiasi transazione che avvenga deve essere verificata dai nodi dei computer nella rete per essere aggiunta come transazione valida garantendo l'integrità dei dati.

L'applicazione di Ethereum è ad ampio raggio a partire dai contratti intelligenti, i quali aiutano nell'esecuzione senza autorizzazione di un contratto a determinate condizioni soddisfatte a Token non fungibili, utilizzati per vendere direttamente le arti digitali dagli acquirenti ai venditori senza il requisito di una terza parte.

Che cosa sono Ethereum ed Ethereum 2.0?

Ethereum è stato sviluppato da 8 fondatori nel anno 2015. La piattaforma o criptovaluta si chiama Ethereum, che consiste in singole unità conosciute come Ether, ad esempio 1 ether o 50 ether.

Ethereum varia da Bitcoin in quanto il numero di bitcoin è limitato mentre, per Ethereum, l'emissione annuale è limitata per il mining di Ethereum che era di circa 118 milioni nell'ottobre 2021. Nel 2017 e nel 2018, il prezzo di Ethereum è cresciuto meteoricamente in virtù delle Initial Coin Offerings o ICO che ottengono molti progetti sulla rete. 

Anche se l'ICO ha perso il suo splendore iniziale con le autorità di regolamentazione che lo hanno represso riducendo il valore al 92% dell'originale, la blockchain rimane ancora la piattaforma più ricercata per i contratti intelligenti. Tra i primi mille gettoni di scommesse, l'aggiornamento viene fornito con maggiore velocità alla rete di Ethereum, scalabilità e aumento dell'efficienza rendendo la rete più sostenibile.

L'attuale ETH1.0 a ETH2.0 aumenterà il numero di transazioni al secondo da15-45 a 100.000 transazioni con questo nuovo aggiornamento superando il numero delle transazioni di Visa arrivando a circa 1700/secondo. Le due modifiche che lo abilitano portano beneficio sia all'utente che al validatore delle transazioni.

Questo aggiornamento è stato salutato come una mossa molto importante perché riduce l'impronta di carbonio dalla riduzione del consumo di energia nell'elaborazione di una transazione o nell'estrazione di una nuova moneta. Con Ethereum 2.0 saranno possibili contratti intelligenti con rollup ottimistici o a conoscenza zero. 

Introduzione allo sharding

Sharding è il processo di scomporre una tabella grande in tabelle più piccole o un database di grandi dimensioni su un numero di macchine diverse. Le tabelle appena formate sono note come partizioni o shard. Nello Sharding orizzontale, la tabella appena formata ha lo stesso schema della tabella più grande originale ma con righe univoche. 

Nel partizionamento orizzontale verticale, la capacità di un singolo server viene aumentata aggiungendo più spazio di archiviazione o RAM o un potente CPU. Il problema con il ridimensionamento verticale è che potrebbe esserci una limitazione da parte dei provider basati su cloud o la capacità di una singola macchina a cui potrebbe essere assegnato un determinato carico di lavoro.

Al contrario, lo sharding orizzontale funziona dividendo il carico di lavoro su più server aggiungendo server secondo il requisito. In questo, una singola macchina nell'ecosistema non è potente, ma l'abilità di calcolo ed elaborazione deriva dalla rete di macchine e componenti nel server. 

Dato che è necessario aggiungere nuovi server in base al set di dati o al carico di lavoro. L'unico problema sarebbe la complessità dell'infrastruttura e la manutenzione dei server quando il numero aumenta. 

Qualsiasi forma di sharding aiuterà i database a offrire livelli di disponibilità più elevati. Se utilizziamo un database non suddiviso, durante un'interruzione, l'intero database viene reso inutilizzabile. Ma in un database partizionato, solo le tabelle interessate saranno inutilizzabili.

I database frammentati possono anche avere imitato database più piccoli che possono fungere da backup in caso di interruzione di qualsiasi database più piccolo. 

Con lo sharding arriva un altro termine noto come partizionamento. Il partizionamento si riferisce alla creazione di gruppi di sottoinsiemi di dati all'interno di una singola istanza di database, mentre lo sharding si riferisce essenzialmente alla suddivisione dei dati su più computer. 

Di seguito sono elencati alcuni vantaggi del partizionamento orizzontale:

  • A causa delle dimensioni ridotte del database, è più facile gestire dove i database possono essere gestiti individualmente e indipendentemente dagli altri frammenti. Per i database di dimensioni maggiori, le funzionalità di backup e attività simili possono richiedere molto tempo per essere completate. Quindi, i database più piccoli possono essere gestiti e elaborati contemporaneamente senza troppe interruzioni. 
  • Non è la dimensione di un razzo che, a causa delle dimensioni ridotte di un database frammentato, sia molto più veloce di uno più pesante. La distribuzione della potenza di elaborazione può essere ottenuta mediante lo sharding rispetto ai singoli database. 
  • Lo sharding è un fattore importante nella riduzione dei costi grazie all'utilizzo di database open source che hanno costi inferiori. Esistono molti gruppi di lavoro di database commerciali a prezzi molto ragionevoli che possono essere utilizzati tramite lo sharding. 

Ci sono alcuni svantaggi dello sharding che dovrebbero essere tenuti a mente:

  • Aggiunge complessità se l'architettura di partizionamento orizzontale non è implementata correttamente, con conseguente perdita di dati o tabelle illeggibili.
  • Il resharding è una pratica comune che deve essere mantenuta quando un database suddiviso supera gli altri database e crea uno squilibrio nel sistema. 
  • Quando una funzionalità richiede dati uniti che risiedono su shard diversi, sarebbe difficile ottenerla utilizzando un singolo interrogazione. Quindi, sarebbero necessarie più query per ottenere i dati da vari shard, aumentando così la complessità nell'ottenere i dati corretti. 
  • Non c'è molto aiuto o documentazione di fronte a un errore di partizionamento orizzontale, quindi è difficile eseguire il debug il problema.

Differenze tra Ethereum ed Ethereum 2.0

Ethereum 2.0 è stato creato con l'obiettivo di portare miglioramenti in termini di velocità ed efficienza e numero di transazioni che possono essere elaborate in un secondo. Ethereum funziona sul meccanismo del consenso proof of work mentre Ethereum 2.0 funziona sul meccanismo del consenso proof of stake.

Proof-of-work è dove ogni minatore in una rete è coinvolto nella risoluzione di complessi enigmi matematici.

Ethereum 2.0 ha caratteristiche migliori rispetto alla sua versione precedente, ma il vantaggio principale è il suo scalabilità

Qual ​​è il futuro di Ethereum?

La maggior parte delle criptovalute aveva visto un enorme calo dei propri valori nell'aprile del 2021. Ma la maggior parte di loro sono aumentate di quasi il 200 o 300 percento del loro valore a questo punto l'anno scorso. Le principali società di investimento hanno previsto che Ethereum supererà la capitalizzazione di mercato di Bitcoin di 660 miliardi di dollari.

È importante ricordare che, a differenza delle azioni che garantiscono la proprietà frazionaria in un'azienda, le criptovalute non hanno nulla a sostenerle. Ethereum può essere acquistato o estratto. Qualsiasi piattaforma di trading come Binance.US o Robinhood può aiutare nel trading che aiuta nel facile processo di acquisto e vendita.

Se vuoi minare, il primo passo sarebbe investire in impianti di mining per ottenere la criptovaluta. Il processo consumerà elettricità, quindi è un costo che dovrebbe essere tenuto a mente.

Nel complesso, è più facile acquistare Ethereum che minare ma il potenziale di profitto nel mining non può essere ignorato. Sarebbe utile scoprire i numeri e vedere quale approccio funziona meglio per te.

Un'altra opzione è se vuoi investire in una criptovaluta ma non sei sicuro di farlo a causa del natura volatile del mercato delle criptovalute, puoi considerare di investire in società che traggono profitto se l'economia si muove verso un ecosistema dominato dalle valute digitali.

Il mercato delle criptovalute con una pletora di opzioni è altamente rischioso e l'importo investito non dovrebbe essere qualcosa che l'investitore non può permettersi di perdere.

L'approccio di Ethereum è più orientato alle funzioni e sostenibilità. Con l'organismo di regolamentazione che può limitare la libertà disponibile nell'ecosistema, i grandi investitori prevedono stabilità e adozione di massa in questo ambiente volatile.

Con un mercato regolamentato, possiamo sicuramente vedere più investimenti in cui Ethereum diventa un nome familiare.