Cosa devi sapere per trarre profitto dal prossimo dimezzamento del Bitcoin (BTC) sul mercato delle criptovalute? A fornire una risposta in merito, sul sito captainaltcoin.com, è stato Rene Peters nel precisare, innanzitutto, che il Bitcoin (BTC) è un asset decentralizzato, e quindi non può esserci una decisione che possa cambiare il modo in cui si muove il mercato a differenza, per esempio, del petrolio che risente delle decisioni dell'Opec.

Prezzi crescenti per il Bitcoin dopo l'halving?

Meno nuovi Bitcoin estratti, dopo il dimezzamento atteso attorno al 12 maggio del 2020, significa minore offerta, il che significa maggiore domanda. Il che dovrebbe significare pure un prezzo crescente per l'oro digitale. Pur tuttavia, alcuni esperti del mondo crittografico credono che l'halvening BTC farà salire alle stelle il prezzo, mentre altri prevedono che non avrà alcun impatto.

Chi scommette sul boom delle quotazioni dell'oro digitale?

Nel dettaglio, chi scommette sul boom dei prezzi del Bitcoin post dimezzamento si basa su quanto è avvenuto nel 2016, ovverosia con il precedentemente halvening. Mentre chi ritiene che l'halving non porterà ad una crescita dirompente delle quotazioni dell'oro digitale fa presente che quello di oggi non è il mercato delle criptovalute di quattro anni fa.

Per esempio, c'è chi ritiene che post dimezzamento il Bitcoin (BTC) non aumenterà di prezzo subito in quanto l'economia globale è attualmente sotto pressione a causa della pandemia di Covid-19. In altre parole il rally del Bitcoin potrebbe comunque esserci, ma sarebbe ritardato, spostato nel tempo rispetto a quelle che, invece, possono essere al momento le più rosee attese.

Un altro aspetto a favore della criptomoneta più capitalizzata

Un altro aspetto da considerare a favore del Bitcoin, in questo periodo di incertezza finanziaria, è che l'oro digitale potrebbe iniziare a essere molto più apprezzato rispetto al passato per le caratteristiche deflazionistiche in un momento in cui, invece, diverse economie a causa del lockdown per il coronavirus stanno flirtando con politiche monetarie inflazionistiche.