Ormai si parla spesso di Stablecoin perché perfino le Nazioni di tutto il mondo, in particolare le banche centrali, stanno provando a creare una propria valuta digitale basandosi su quelle del circuito fiat tradizionale.

Tra gli esempi più recenti abbiamo gli Stati uniti, con Biden che spinge a valutare rischi e vantaggi della questione e perfino la Russia, che già mesi fa si era proiettata verso un rublo digitale con le prime transazioni avvenute con successo mesi fa.

Più di tutti, però, stupisce la Cina, sempre più vicina all'ufficializzazione nazionale dello Stablecoin cinese come si legge su IlSole24Ore :

"In realtà, l’E-Yuan è già de facto operativo per il 15% della popolazione, concentrata in 12 grandi città (tra le quali ci sono Pechino, Shanghai e Shenzen) in cui sono in corso test-pilota."

Non stiamo parlando di un piccolo governo, come Bahamas, Nevis o Saint Kitts, Grenada o Barbuda, Santa Lucia o Antigua, che si sono già dotate di questa tipologia specifica di una Stablecoin agganciata alla propria valuta fiat, ma di uno dei Paesi più grandi e ricchi: la Cina.

Questo deve spingere a comprendere che se gli Stati sono sempre più interessati alla digitalizzazione del denaro, forse dovremmo esserlo anche noi.

Ricordiamoci che quando parliamo di Stablecoin ci riferiamo, infatti, a un asset digitale che ha come riferimento un bene stabile, come l'oro o una valuta fiat appunto.

Sul forum di uno degli exchange di criptovalute più famoso, Bitpanda, leggiamo di come l'ingresso di queste "monete-stabili" sia stato accolto con interesse e curiosità già all'inizio:

"Descritte da alcuni come "il Santo Graal della criptovaluta...", gli stablecoin sono balzati agli onori della cronaca di recente come alternativa a bassa volatilità alla criptovaluta."

Potremmo aspettarci di vedere altre novità nel breve periodo, vista la quantità di varianti che il mondo delle criptovalute ha generato, ma mi sento di chiarire che, tra tutte, le Stablecoin sono quelle che potrebbero davvero fare la differenza nel lungo periodo.

Che sia per l'interesse delle grandi banche, dei governi o dei singoli investitori, parliamo di asset che non possiamo ignorare.

Un esempio? Sul Time leggiamo quanto sia impossibile da sottovalutare per il valore di mercato, nonostante il primato spetti ancora a Bitcoin ed Ethereum:

"Sebbene Bitcoin ed Ethereum siano gli investimenti in criptovalute più popolari, le stablecoin sono un importante sottoinsieme da 190 miliardi di dollari dell'ecosistema delle criptovalute."

Ebbene se vi state chiedendo perché investire in Stablecoin potrebbe risultare vincente sul lungo periodo, vi aspettano 6 ragioni inconfutabili del loro valore aggiunto nel vostro portafoglio.

Boom di Stablecoin: ora o mai più!

Bitcoin è riuscito a crescere da pochi centesimi fino a migliaia di dollari, ma chi ha fatto fortuna è riuscito ad acquistarla a un prezzo basso, come quello che oggi vediamo con Tether o DAI.

Le Stablecoin, infatti, seppur non ancora esplose e non così tanto famose, hanno prezzi di mercato accessibili a tutti, al contrario di asset come Bitcoin o Ethereum per cui servono svariate migliaia di dollari, e, per questo, nell'ottica di un crescendo del fenomeno, sarebbe opportuno acquistarne il più possibile per trovarsi avvantaggiati sul mercato.

Per renderci conto della crescita esplosiva che potremmo avere già alle porte, basta leggere un'analisi della Federal Reserve di gennaio 2022:

"Nell'ultimo anno, le stablecoin ancorate all'USD che circolano su blockchain pubbliche hanno registrato una crescita esplosiva, con un'offerta circolante combinata di quasi $ 130 miliardi a settembre 2021, un aumento di oltre il 500% rispetto a un anno fa."

Quindi non solo investitori, ma in particolare le banche centrali mettono in guardia sulla loro crescita, che vedrà sicuramente un'impennata non appena andranno in porto le ormai imminenti regolamentazioni che sono in fase di analisi da diversi Paesi influenti.

Non dimentichiamoci infatti che approfittare oggi di prezzi favorevoli potrebbe davvero fare un'enorme differenza domani.

Addio volatilità folle con le nostre Stablecoin!

Uno dei problemi che più affliggono gli investitori di NFT, criptovalute e asset digitali in generale è rappresentato dalle oscillazioni imprevedibili e importanti a cui si è soggetti.

La volatilità di mercato è una caratteristica propria di questo settore e spesso ci si ritrova a doverne pagare amare conseguenze se non si conosce la materia e ci si ritrova impreparati.

Le Stablecoin vengono in nostro soccorso proprio perché dipendono il più delle volte da beni rifugio come oro o dollaro, dimostrandosi così le sorelle meno volatili delle criptovalute, adatte a investimenti di lungo periodo più che ad exploit di profitti nel breve termine.

Bassa volatilità e crescita all'interno di un mercato dinamico, anche il Corriere gli dava credito aspettandosi di vederlo diventare il metodo preferito di pagamento per aziende e cittadini, al contrario delle criptovalute:

"Per ora usate principalmente dagli utenti per comprare e vendere criptovalute, secondo alcuni analisti potrebbero preso iniziare a diffondersi come un mezzo rapido di pagamento per i consumatori e le imprese."

Magari non faranno gola agli amanti del rischio, ma possono fare la differenza in un portafoglio che non vuole essere lasciato in balia dell'alta volatilità di mercato.

Possibile guadagnare con Stablecoin? Sì, ovviamente

Sappiamo tutti che lo scopo di un investimento è il profitto e questa tipologia di moneta virtuale non è diversa dalle altre: deve valerne la pena.

Può una Stablecoin fare guadagnare denaro nonostante la bassa volatilità e il minor rischio? Ma certo!

Uno di questi è sicuramente l'oscillazione del bene sottostante che ovviamente garantisce la crescita della Stablecoin in caso di trend rialzista, questione forse banale, ma non da sottovalutare.

Un altra ragione di profitto può essere ricercata nella possibilità di guadagnare ottimi interessi facendo staking di Stablecoin, che diventa molto vantaggioso in alcuni casi come quello su USDT, BUSD e TerraUSD.

Tanto per fare un esempio, ecco quali possono essere alcuni dei guadagni del caso come riportato su GoBankingRates:

"Puoi acquistare tether su molti dei principali exchange di criptovaluta e piattaforme di prestito. Molti pagheranno dal 6% al 12% di interessi solo per l'archiviazione di Tether sulla loro piattaforma."

Rendita passiva, piuttosto che profitti da trading o da compravendita diretta delle crypto in questione: insomma le Stablecoin possono farvi fare soldi al pari di ogni altro asset.

Investire in Stablecoin è sicuro e protegge il nostro capitale

Prima di tutto sappiate che moltissime criptovalute ogni giorno nascono e scompaiono dal mercato nell'arco di poche settimane, lasciando spesso gli investitori con un pugno di mosche, in balia di perdite anche importanti.

D'altronde le truffe abbondano ed è iconico il caso della scomparsa dello "Squid Coin" ispirato alla serie Netflix, scomparso poco dopo essere stato acquistato in massa alla fine del 2021.

Come riportato dal New York Times, milioni di dollari sono andati in fumo:

"Milioni di dollari sono svaniti in pochi minuti dopo che gli investitori hanno cominciato a convergere in una nuova criptovaluta ispirata a "Squid Game", la popolare serie di sopravvivenza di Netflix, solo per vedere il suo valore precipitare quasi a zero in poche ore."

Questo non accade alle Stablecoin, perché dipendono da beni stabili e non nascono in modo necessariamente "autonomo".

Aggiungerle ai nostri investimenti, così, garantisce molta più sicurezza grazie al fatto che la loro emissione dipende da enti terzi relativi all'asset di riferimento che ne sta alla base, valido e legale.

In questo modo il nostro capitale si può dire al sicuro da brutti episodi del genere, sfruttando però tutte le potenzialità tipiche garantite dalla blockchain.

Regolamentazione delle Stablecoin ormai alle porte, basta confusione!

Molti speculatori alle prime armi sono preoccupati dall'andamento del settore crypto in quanto non sanno come comportarsi con le leggi attualmente in vigore, spesso nebulose.

Gli investitori più abili, però, hanno già avuto un assaggio di quello che potrà essere il futuro del mercato digitale con le Stablecoin in testa e sanno che ormai si tratta solo di questione di tempo.

Anzi forse nemmeno di questo, visto che sul Cryptonomist leggiamo di una recente proposta di legge da applicare proprio sulle Stablecoin:

"Il deputato Trey Hollingsworth dell’Indiana alla Camera e il senatore Bill Hagerty del Tennessee al Senato, entrambi del partito repubblicano, hanno presentato Venerdì scorso una nuova proposta di legge per regolamentare le stablecoin in USA."

Questo è stato il passo degli Stati Uniti che probabilmente verrà seguito a ruota da altri Stati nel breve periodo, dando sicurezza in più a tutti i trader che operano con le "criptovalute stabili", sostenendo in modo pratico e diretto il mercato su cui si basano.

D'altronde il senso delle Stablecoin è innegabile: sostituire i metodi tradizionali e ormai obsoleti d'investimento e transazioni, aprendo le porte all'innovazione senza subire la classica volatilità delle criptovalute che le rendono ancora difficili da gestire e poco agili nell'apparato economico classico.

Commissioni praticamente zero usando le Stablecoin

Se state ancora cercando una ragione per investire in questa tipologia di monete virtuali, ve ne posso fornire un'altra davvero particolare.

La maggior parte degli exchange di criptovalute non addebita una commissione sulle transazioni durante lo scambio di Stablecoin. Di conseguenza, più persone scambiano la propria criptovaluta in Stablecoin prima di scambiare queste valute virtuali in denaro tradizionale e viceversa.

Interessante non credete?

Può sembrare impossibile, ma sappiate che non è così e, già di per sé, solo questa mi sembra un'ottima ragione per investire in questa speciale tipologia di criptomonete.

Un esempio? Ecco che l'exchange Crypto.com lo annunciava già l'anno scorso:

"L'exchange Crypto.com è lieto di annunciare che ora gli utenti possono convertire tra diverse stablecoin con un rapporto 1:1 senza commissioni di transazione."

Fondi d'investimento come BlackRock e miliardari come Mark Cuban ci credono, oltre a banche e governi, perciò mi chiedo: perché mai non dovremmo investire anche noi in Stablecoin?