Nelle ultime 72 ore, IOTA (IOT) ha registrato un andamento altalenante, con il prezzo che è oscillato da un minimo di 0.2051 (nuovo minimo annuale) a un massimo di 0.2556 dollari.

La seduta di ieri si è chiusa in rialzo di oltre il 4,70%, con le contrattazioni che si sono aperte a 0.2277 e chiuse a 0.2385 dollari.

Il quadro tecnico di IOTA è debole dal 20 ottobre e da quella data ad oggi la criptovaluta ha perso circa la metà del proprio valore.

Per stoppare le vendite e tentare di invertire il trend, nel breve il mercato dovrà cercare di recuperare la resistenza a 0.30 dollari; per nuovi ingressi long meglio invece attendere un chiaro segnale d'inversione, ovvero una chiusura superiore a 0.40 dollari.

Le prossime resistenze sono a 0.30, 0.40, 0.47, 0.55, 0.605, 0.71 e 0.97 dollari, mentre al di sotto dei livelli attuali troviamo i prossimi supporti a 0.23, 0.18 e 0.15 dollari.

Per chi volesse acquistare Iota

Attendere una chiusura superiore a 0.40 dollari, confermata in chiusura; target a 0.47 e in estensione 0.55 dollari, stop loss a 0.30 dollari.

Per chi detiene attualmente Iota

Liquidare le posizioni

Per chi volesse vendere Iota

Segnale di vendita scattato con la rottura del supporto a 0,47 dollari. Possibili entrate short di breve sui rimbalzi fino a 0.35 dollari, con target 0.34 (già raggiunto), 0.30 (già raggiunto), 0.23 (già raggiunto) e 0.18 dollari.

Target

Rialzista

  • 1.22
  • 1.1350