Tutti ai ripari per la Libra Coin di Facebook.

Il mondo delle criptovalute è in tempesta dopo l'ufficializzazione della moneta della azienda social statunitense.

Cripto ai ripari

Ripple, Ethereum, Litecoin e molte altre cripto sono alla ricerca di partner e collaborazioni sui propri progetti per ripararsi dall'esplosione mediatica e di investitori che ha creato Libra in questi giorni.

Come stablecoin, Libra, cerca più che altro di concentrare le sue risorse sullo scambio e transazioni veloci di bene della sua catena di aziende partner che garantiscono al cliente molti servizi che sono utili, ma non indispensabili, e garantirne un acquisto sicuro e ovviamente immediato.

 

Libra può danneggiare Bitcoin

Pensare che vada a rompere l'idilio delle altcoin o dar fastidio all'ascesa di Bitcoin non lo penso assolutamente: come dicevo in un articolo precedente, leggilo qui, la Libra non ha un progetto forte e stabile come quello delle criptovalute in circolazione.

Sfruttando oltremodo la Blockchain, questa nuova stablecoin va ad implementare non a distruggere il fenomeno cripto: anzi in una visione più totalitaria va a pubblicizzare maggormente il settore valutario digitale.

Oggi Bitcoin torna a salire e la maggior parte delle criptovalute sono in coda, quindi parlare di fenomeno Libra come distrutture della fama e della forza di anni di capitalizzazione mi sembra più che fuori tema.