L'entrata nel mercato finanziario della moneta digitale di Facebook potrebbe far tremare il mondo degli investimenti sulle criptovalute.

Mercati in allerta

Come molti colossi dei social media o aziende implicate in molti settori che hanno intrapreso questa strada, un esempio tra tanti è Torrent, uno dei grandi del peer-to-peer, sono stati penalizzati dalla fama del Bitcoin, insuperabile e statuario, che impera tra le cripto.

Quindi se da una parte possiamo essere attenti e cauti sull'entrata della Libra nelle valute digitali, dall'altra dovremo pensare se l'impatto con gli investitori sarà come molti si aspettano: un boom da miliardi di Dollari.

 

La fama di Facebook

D'altro canto Facebook è sulla bocca di tutti e come fama è paragonabile a qualla dell'oro digitale: non mi stupirei se la Libra registrasse un investimento comparabile almeno a quello dell cripto ad alta capitalizzazione.

Inoltre Facebook ha stretto accordi con le più grandi realtà esistenti nel mondo come Visa, Paypal, Coinbase, Vodafone, grossi investitori che potrebbero dare una mano significativa dalla nascita, che dovrebbe essere in questa settimana, allo sviluppo della Libra in futuro.

Generare nuovi investimenti o toglierli

Comunque, indipendentemente dal successo che avrà la Libra di Facebook, credo che il mercato criptovalutario rimarrà pressochè stabile per le monete ad alta capitalizzazione, in quanto sia i progetti, che gli investitori, continueranno a credere e ad investire in esse: la nascita di una nuova cripto potrebbe generare altri investimenti che non verranno sicuramente sostituiti o tolti da quelli già fatti in Bitcoin e altre cripto.