Inizio di settimana debole e stentato per Monero che ripiega debolmente lungo la fascia di supporto compresa fra 100.50 e 101.70 dollari.

Dato allarmante il fatto che in tale stazionarietà crollino i volumi a livelli assolutamente irrisori e di conseguenza anche le escursioni di massimo e minimi si attestano su valori molto bassi.

Anche l'analisi delle configurazioni candlestick denota una fitta serie di small candle, che accompagnano la lenta discesa dei prezzi dal massimo relativo registrato lo scorso 15 ottobre a 124.50 dollari.

La valenza negativa dei pattern denota la perdita d’interesse degli operatori rispetto ai movimenti di breve termine, spostando l’attenzione su possibili test dei supporti sotto quota 99,50 dollari.

L’analisi dell'indicatore di trend Cci conferma la negatività della tendenza di breve, assumendo valori negati e prospettando un ulteriore fase di consolidamento più in basso verso i 97 dollari.

Fondamentale per le prossime sedute è recuperare quanto meno i massimi di 107 dollari, condizione minima per evitare un deterioramento delle prospettive di medio termine, una volta che la volatilità tornerà a scuotere le quotazioni.

Per chi volesse acquistare Monero

Attendere il test del supporto di 95 dollari per rischiare nuove entrate al rialzo con target a 108 e stop loss a 90.50 dollari.

Per chi volesse vendere Monero

Collocare un ordine condizionato al test di 110, con stop loss a 114 e target 97 dollari.