Nella seduta di ieri Ethereum (ETH) ha aperto le contrattazioni a 377.82, mostrando forte debolezza sulla scia dei ribassi precedenti; va segnalato il nuovo minimo annuale segnato dal mercato a 346.35 dollari.

In due sessioni la seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato ha perso circa il 12% del proprio valore.

 

A seguito della rottura dei supporti a 390 e 375 dollari, da monitorare ora la tenuta di area 350 e 300 dollari, mentre solo un recupero di 465 dollari migliorerebbe il quadro tecnico. 

Per chi volesse acquistare Ethereum

Acquistare al breakout di 465 dollari, se confermato in chiusura, con stop a 350 dollari e primo target a 525 dollari.

Per chi detiene attualmente Ethereum

Liquidare le posizioni.

Per chi volesse vendere Ethereum

Per chi non fosse entrato sulla rottura della trendline dinamica (area 435 dollari) confermata in chiusura, si può ora attendere un pullback per vendite più a basso rischio. Lo stop loss è posizionato a 465 dollari, i target in area 390 e in estensione 375 dollari sono stati già raggiunti, possibile estensione fino ad area 300 dollari.

Target

Rialzista

  • 465
  • 525 
  • 575
  • 620

Ribassista

  • 390 (raggiunto il 7 agosto)
  • 375 (raggiunto il 7 agosto)
  • 350 (raggiunto l’8 agosto)
  • 300

Per restare sempre aggiornato sul mondo delle cryptovalute, iscriviti al nostro canale telegram gratuito cliccando qui.