Il pesante attacco dei venditori, che ha colpito tutto il comparto cripto, non ha risparmiato Monero (XMR).

La decima criptovaluta per capitalizzazione di mercato ha perso circa il 15% nelle ultime due sedute e le perdite si stanno estendendo anche nella sessione odierna.

Nella giornata di ieri il mercato ha aggiornato i minimi a 90 giorni, gli scambi si sono aperti a 93,67 e chiusi a 90,24 dopo aver toccato un minimo a 81,72 dollari (dati di Bitfinex).

Decisiva in ottica ribassista è stata la rottura del supporto a 105 dollari, avvenuta il 14 Novembre, che ha accentuato le difficoltà di un mercato già in crisi; la pressione dei venditori rimane pertanto alta, anche se Monero si trova ora su livelli statisticamente significativi che potrebbero fornire occasione per un rimbalzo.

Nello scenario attuale per un’inversione di trend si attende una chiusura al di sopra dei 120 dollari, ma prima il mercato deve recuperare area 105 e successivamente superare la resistenza a 112 dollari.

I prossimi supporti sono posizionati a 84 e 73 dollari.

Per chi volesse acquistare Monero

Attendere il recupero di area 120 dollari, confermato in chiusura;  primo target 135, poi 146 e in estensione 160 dollari;  stop loss a 100 dollari.

Per chi detiene attualmente Monero

liquidare le posizioni.

Per chi volesse vendere Monero

Possibili ora entrate short sui pullback fino ad area 119.50 dollari. Target a 87 dollari (già raggiunto) e stop loss a 120 dollari.

Target

Rialzista