Pornhub: ecco il partner tanto atteso dagli investitori di Verge (XVG), quello che, stando a quanto dichiarato dagli sviluppatori del progetto, dovrà rivoluzionare il settore dei pagamenti. Una notizia che, a quanto pare non sembra aver soddisfatto le altissime aspettative create sull'avvenimento da un battage pubblicitario senza precedenti; la moneta virtuale, infatti, ha perso il 20% immediatamente dopo l'annuncio.

Il nome del partner

In teoria, però, la scelta di un partner così particolare rientra pienamente nella mission della cripto che dall'inizio, ha fatto dell'anonimato la sua bandiera: ora, gli utenti del sito per adulti possono pagare per qualsiasi funzionalità di Pornhub, incluso un abbonamento Premium, usando Verge.

Dal giorno della sua nascita Verge è sempre stato argomento di discussione nel mondo delle Cryptocurrency. I motivi sono diversi: non si tratta solo del fatto che Verge sia una delle monete virtuali maggiormente focalizzate sulla privacy, punto che l'accomuna a molte delle divise digitali, ma anche perché persino i più fedeli sostenitori di Verge si sono trovati spiazzati di fronte ad alcune iniziative prese dai fautori del progetto ma anche davanti ad alcuni emblematici casi che hanno coinvolto la criptovaluta. Un esempio è quello dell'attacco hacker registrato all'inizio di novembre su CoinPouch, un wallet di cripto-valuta per iOS che tratta varie coin tra cui Verge (XVG); ebbene in quell'occasione un pirata informatico avrebbe trovato il modo per trasferire diversi milioni di Verge (si parla di 126 milioni) sul proprio wallett senza che gli sviluppatori se ne accorgessero.