Prosegue la fase di stallo di Ripple (XRP), con il mercato che sta scambiando tra il supporto a 0.30 e la resistenza a 0.35 dollari ormai da un mese.

La seduta di ieri si è chiusa con un calo dello 0.86%; le contrattazioni si sono aperte a 0.319 e chiuse a 0.316 dollari (dati di Bitfinex).

La terza criptovaluta per capitalizzazione di mercato è ingabbiata in un triangolo di compressione di volatilità in progressiva diminuzione da ormai due settimane; i volumi di scambio rimangono in ogni caso buoni e al di sopra della media degli ultimi tre mesi.

Il quadro tecnico resta al momento debole e non supporta su tali livelli operazioni in acquisto; tuttavia, tenuto conto che le fasi di compressione di volatilità costituiscono in generale il preludio per movimenti espansivi e repentini, segnaliamo come il recupero di quota 0.38 dollari, confermato in chiusura, fornirebbe un segnale di ingresso long.

Le prossime resistenze sono posizionate a 0.35, 0.378, 0.475, 0.525, 0.59; mentre al di sotto dei livelli attuali troviamo i supporti a 0.30 e 0.25 dollari.

Per chi volesse acquistare Ripple

La dinamica attuale del mercato non prevede al momento ingressi long, a meno di assistere a chiusure superiori a 0.38 dollari; stop loss a 0,31 dollari e primo target a 0.475 dollari.

Per chi detiene attualmente Ripple

Liquidare le posizioni

Per chi volesse vendere Ripple

Segnale di vendita scattato con la rottura al ribasso di area 0.35 dollari. Stop loss ora a 0.38 target a 0.30 (già raggiunto) e in estensione a 0.25 dollari.

Target

Rialzista