Ripple recupera terreno dopo l'accelerazione ribassista di giovedì, che ha visto i prezzi toccare un nuovo minimo relativo a ridosso di 0.38 dollari, sfiorando i massimi a 0.45 dollari nella giornta di ieri.

Sebbene il trend ribassista partito dal cedimento di 0.62 dollari sia ancora in essere, il fatto che i prezzi abbiano stabilizzato per il momento il supporto sopra 0.40 dollari è una buona notizia.

Certo la strada da percorrere per tornare ad aggredire la resistenza di 0.62 è incerta, ma specularmente si riducono le probabilità di vedere violati i minimi sotto 0.35 dollari per il prossimo futuro.

Infatti dall'analisi dell'indicatore di trend Cci emerge un tratto discendente della linea e valori leggermente negativi, che confermano certamente la permanenza della tendenza ribassista, ma anche una graduale ripresa di una certa pressione in acquisto con la prospettiva, se essa dovesse aumentare, di recuperare le resistenze sopra 0.55 velocemente.

A tal proposito è fondamentale difendere quota 0.39 o più in basso 0.35 come limite ultimo, al di sotto dei quali si aprirebbero nuovamente scenari ribassisti drammatici, sempre conformemente alle notizie di natura fondamentale a cui il mercato delle criptovalute è costantemente esposto.

Per chi volesse acquistare Ripple

Attendere l'inizio di una nuova fase di stabilizzazione dei prezzi a ridosso di quota 0.40 dollari, prima di prendere in considerazione nuovi acquisti; in alternativa con un profilo di rischio maggiore collocare ordine pendente a ridosso di 0.40 dollari con stop loss 0.36, target a 0.52 prima e 0.58 inseguito.