Ripple (XRP) mostra ancora dei segnali ribassisti nei confronti del dollaro usa; da sei sedute il mercato sta scambiando al di sotto del supporto chiave a 0.35 dollari, alimentando così i timori di nuove vendite.

La sessione di ieri ha registrato un saldo negativo del 2,47%, le contrattazioni si sono aperte a 0.339 e chiuse a 0.331 dollari (dati di Bitfinex).

Il mercato è ancora alle prese con un modello a doppio massimo decrescente che scoraggia le aspettative rialziste, in tale scenario il rischio che il prezzo possa testare la tenuta del supporto a 0.30 dollari resta elevato.

Di fondamentale importanza sarà il recupero di area 0.35 dollari, che smorzerebbe la pressione dei venditori e alimenterebbe le speranze di un recupero.

Per effettuare nuovi acquisti bisognerà però attendere una chiusura al di sopra della resistenza a 0.59 dollari, che invaliderebbe il pattern ribassista a doppio massimo decrescente.

Le prossime resistenze sono posizionate a 0.35, 0.378, 0.475, 0.525, 0.59; mentre al di sotto dei livelli attuali troviamo i supporti a 0.30 e 0.25 dollari.

Per chi volesse acquistare Ripple

La dinamica attuale del mercato non prevede al momento ingressi long, a meno di assistere a chiusure superiori a 0.59 dollari.

Per chi detiene attualmente Ripple

Liquidare le posizioni

Per chi volesse vendere Ripple

Segnale di vendita scattato con la rottura al ribasso di area 0.35 dollari. Stop loss ora a 0.475, target a 0.30 (già raggiunto) e in estensione a 0.25 dollari.