Nelle ultime sedute il prezzo di Bitcoin (BTC) ha subito di colpo un'impennata; la criptovaluta sembra essere riuscita a mettersi alle spalle le difficoltà affrontate nell'ultimo anno e ora torna a far sognare gli investitori.

Al momento della scrittura la regina delle criptovalute è scambiata a 5.050 dollari.

Ma cosa c'è dietro i recenti rialzi di Bitcoin e di tutto il comparto crypto?

Secondo Bloomberg, il trading algoritmico potrebbe essere la ragione alla base della repentina ripresa di Bitcoin. Per chi ancora non lo conoscesse, il trading algoritmico è un metodologia operativa applicata ai mercati finanziari, che si serve si un software automatizzato per rilevare le tendenze e determinare quando devono essere eseguiti gli ordini a mercato.

Bloomberg ha rilevato che il trading algoritmico ha registrato un notevole incremento negli ultimi mesi, tanto che da settembre ad oggi sono stati lanciati ben 17 hedge fund algoritmici su criptovalute;  in proporzione essi rappresentano il 40% del totale dei fondi hedge lanciati durante lo stesso periodo.

Per Bloomberg l'improvviso rialzo di martedì di Bitcoin, pari a quasi il 20%, potrebbe essere stato provocato da 100 milioni di dollari di scambi effettuati su tre importanti borse; questo è accaduto poco dopo l'apertura dei mercati asiatici.

Il trading algoritmico potrebbe diventare quindi la prossima grande novità nel settore delle criptovalute; Wei Zhou, chief financial officer del più grande exchange del mondo (Binance), crede infatti che i trading systems saranno le nuove rockstar del settore.