Rivoluzione criptovalute. Scende in campo anche Visa. Il colosso Usa della carte di credito ha infatti annunciato l'avvio di un programma pilota per la gestione delle transazioni in Usa Coin (Usdc), moneta virtuale che si appoggia alla blockchain di Ethereum. A differenza delle per ora ben più note Bitcoin (o di Ether della stessa Ethereum), Usdc è una stablecoin (valuta stabile), essendo legata alle quotazioni del dollaro Usa (ogni Usdc è garantito da un dollaro "reale" tenuto in riserva). Lanciato nel settembre 2018, lo Usdc è gestito da un consorzio chiamato Centre, fondato da Circle (azienda di Boston attiva nella tecnologia per i pagamenti peer-to-peer)e di cui fa parte anche Coinbase (principale piazze per lo scambio di criptovalute).

Dal gruppo delle carte di creditto arrivano i pagamenti in Usa Coin

"Vediamo una crescente domanda da parte dei consumatori di tutto il mondo per potere accedere, detenere e utilizzare valute digitali e stiamo assistendo alla richiesta da parte dei nostri clienti di essere in grado di creare prodotti che forniscano tale accesso ai consumatori", ha dichiarato a Reuters, che ha riportato la notizia in esclusiva, Cuy Sheffield, vice president di Visa e responsabile per il gruppo newyorkese della divisione Crypto. Visa ha comunicato di avere collaborato con la banca di asset digitali Anchorage e di aver completato la prima transazione questo mese, attraverso la piattaforma Crypto.com che ha inviato Usdc all'indirizzo Ethereum di Visa.

Dopo Tesla alle criptovalute mancava un player del calibro di Visa

Nonostante le criptovalute facciano notizia oggi, mancava un player del calibro di Visa per dare concretezza a questa rivoluzione annunciata. Diversi colossi finanziari, da BlackRock a Bank of New York Mellon, sono già della partita e, ovviamente, sulla bocca di tutti è il recente annuncio di Elon Musk che ha confermato la possibilità, concreta, di acquistare una Tesla in Bitcoin. "Abbiamo assistito a una crescita record nella nostra attività e nel più ampio ecosistema crittografico nell'ultimo anno. Per continuare ad accelerare la transizione del mondo alla criptovaluta, abbiamo bisogno di partner che comprendano l'opportunità e gli strumenti che ci aiuteranno ad arrivare sul mercato in modo più rapido ed efficiente. Essendo partner di Visa da diversi anni, siamo entusiasti di approfondire questa relazione attraverso il nostro accordo globale e di aprire la strada a un'entusiasmante prima mondiale nei pagamenti di stablecoin", ha dichiarato Kris Marszalek, co-fondatore e chief executive di Crypto.com.

(Raffaele Rovati)