Autore: Marilù Pagano

Bitstamp: il primo exchange interamente regolamentato al mondo. Come funziona e come usarlo.


Bitstamp è un exchange di criptovalute tra i più antichi in circolazione. Nasce nel 2011 ed ha sede in Lussemburgo. Il suo fondatore è Nejc Kodric. Bitstamp vanta il merito di essere il primo exchange interamente regolamentato al mondo. Nel 2016, le principali autorità dello Stato lussemburghese lo hanno autorizzato a diventare un vero e proprio istituto di pagamento. Questo dato indica che, secondo le norme del “passaporto” afferenti all’Unione Europea, Bitstamp risulta automaticamente autorizzato da tutti gli Stati membri dell’UE. 

Bitstamp: come funziona e a cosa serve?

Il sito di Criptovalute24, a tal proposito, ha pubblicato una recensione riguardante il servizio, sottolineandone alcune peculiarità piuttosto interessanti.

Trattandosi di un exchange, Bitstamp consente di scambiare le proprie valute FIAT in tutte le altre criptovalute supportate. In aggiunta a quest’ultime, è possibile scambiare la propria valuta anche in Euro e Dollaro americano. La principale funzione di Bitstamp, dunque, è quella di acquisto, o scambio, in tempo reale di valute diverse tra loro. Tale operatività è garantita 7 giorni su 7, h 24. Il funzionamento di questa piattaforma è davvero semplice, e viene reso molto agevole dalle procedure di accesso previste che illustreremo a breve. 

Creazione dell’account su Bitstamp e verifica KYC

Il primo passo da fare per avere accesso a tutti i servizi di Bitstamp è quello della Registrazione al sito. Accedendo alla pagina principale, all’indirizzo web Bitstamp.net, basterà cliccare sul tasto “Register” in alto a destra per iniziare. Il portale, a questo punto, vi chiederà di inserire i seguenti passaggi: Nome, Cognome ed Indirizzo Email. A dati inseriti, basterà cliccare su “Continue” per iniziare la procedura KYC di verifica del proprio account. A questo punto bisognerà effettuare il Login con i propri dati di accesso e cliccare su “Start Your Verification”. Il sistema vi chiederà di immettere i seguenti dati:

  • indicazioni di residenza
  • numero di telefono
  • codice di 4 cifre inviato sul proprio numero

Successivamente sarà necessario inserire le foto Fronte/Retro di un documento di riconoscimento a scelta tra: Passaporto, Patente di Guida o Carta d’Identità. 

Per farlo, verrete guidati alla generazione di un link di sicurezza a seguito del quale dovrete seguire le indicazioni fornite: scattare la foto fronte e retro del documento e fare un video selfie di riconoscimento. Completate correttamente tutte le fasi, si dovrà compilare un questionario di profilazione di Finanza di Base ed attivare l’account. 

Bitstamp e procedura di deposito

Per poter usufruire di tutti i servizi di Binance è necessario compiere un’operazione preliminare: il deposito. Risulta possibile depositare fondi sul proprio account tramite bonifico bancario, oppure acquistare le criptovalute disponibili direttamente con una carta di credito o di debito. Sul portale di Bitstamp, alla sezione FAQ, si precisa che i clienti statunitensi possono anche utilizzare ACH per depositare fondi sui propri conti.

La procedura di deposito su Bitstamp: Bonifico, Carte, Criptovalute

Vi elenchiamo qui, di seguito, i passaggi da eseguire per il deposito bancario. Basterà eseguirli correttamente per portare a buon fine l’operazione. Quella con bonifico SEPA è una procedura leggermente più complessa, le altre modalità con carta di debito o credito sono più facili da eseguire. Per depositare con bonifico bancario, segui questi passaggi:

  • Accedi al tuo account Bitstamp
  • Vai a Deposito
  • Scegli Bonifico Bancario nel menu a sinistra
  • Seleziona la valuta che desideri depositare e il saldo su cui desideri accreditarlo. Si precisa che in caso di saldo diverso dalla valuta depositata, i fondi verranno convertiti.
  • Fare clic su Deposita

Verranno visualizzati i tuoi dati bancari e il numero del tuo messaggio personale: effettua un bonifico dalla tua banca e assicurati di scrivere il tuo numero del messaggio personale come riferimento per il trasferimento.

Tieni presente che la semplice apertura di un deposito su Bitstamp NON trasferirà i tuoi fondi. Devi trasferirli tu stesso dalla tua banca.

Si prevede anche il bonifico internazionale. Quanto al deposito con carta di debito/credito su Bitstamp, basterà inserire i dati richiesti dopo aver selezionato il circuito di riferimento della propria carta. L’operazione potrebbe essere pressoché immediata, salvo indicazione di altre tempistiche tecniche. Generalmente, i tempi del bonifico potrebbero variare dai 2 ai 3 giorni lavorativi, in considerazione anche delle tempistiche di elaborazione dei dati della propria banca. 

Come si acquista Bitcoin o altre criptovalute su Bitstamp

L’operazione preliminare per poter accedere all’acquisto di criptovalute è quella del deposito. Ve la abbiamo illustrata nel paragrafo precedente. La procedura di acquisto delle criptovalute è eseguibile  altrettanto facilmente. Una volta selezionato il metodo di deposito di propria preferenza, si otterrà l’attribuzione di un codice di 11 cifre, unitamente a tutte le altre informazioni utili.

Per l’acquisto specifico delle criptovalute, è necessario visitare la Home Page nella sezione in altro a Sinistra, rispondente alla voce “Markets”. In questa finestra sarà possibile prendere visione di tutte le criptovalute disponibili per l’acquisto.

Basterà cliccare su “Buy” per procedere con l’operazione. Una volta selezionata la criptovaluta di proprio interesse, Bitstamp mostrerà un grafico riepilogativo del suo andamento accostando, sul lato destro della schermata, il box Buy / Sell dove sarà possibile impostare la cifra, e la valuta, che si vuole spendere per l’acquisto. 

Le commissioni di Bitstamp

Le commissioni su Bitstamp non hanno entità fissa. Al contrario, esse sono molto variabili. In particolare, esse dipendono dal volume delle transazioni eseguite dall’utente negli ultimi 30 giorni. In linea generale, l’applicazione di un tasso a titolo di commissione è completamente variabile e inizia dallo zero, se si è in grado di movimentare in un mese una cifra che supera i 20 miliardi di dollari, allo 0,50% se il proprio movimento mensile non supera la soglia dei 10mila dollari. Più correttamente, l’ordine di applicazione delle tasse decresce con l’aumentare all’importo complessivo raggiunto durante il mese. 

L’Exchange, nella pagina dedicata, specifica che i propri livelli di commissione sono strettamente legati al volume totale degli scambi avvenuti negli ultimi 30 giorni. Tale volume, in concreto, viene calcolato sul totale delle coppie eventualmente scambiate ed espresso in USD, sulla base del tasso di cambio vigente. Una volta raggiunta la soglia di livello relativa agli importi previsti si verrà sottoposti al livello successivo di commissioni, dopo pochi minuti dal raggiungimento del precedente. 

Un riepilogo esemplificativo di commissioni:

  • 0,50 % per importi sotto i 10.000 $
  • 0,25 % per importi sotto i 20.000 $
  • 0,24 % per importi sotto i 100.000 $
  • 0,22 % per importi sotto i 200.000 $
  • 0,20 % per importi sotto i 400.000 $

e così via fino a raggiungere lo zero per movimenti da 20 miliardi di dollari.

Ricordiamo che l’entità di tali importi o le percentuali di commissione possono subire variazioni nel tempo. Pertanto, si consiglia di consultare le tabelle aggiornate presenti nella pagina ufficiale. 

A queste cifre, bisognerà anche aggiungere le eventuali commissioni di prelievo e in taluni casi di deposito previste. Esse variano molto in base allo strumento utilizzato e possono arrivare fino a 50 dollari di tetto massimo. 

Il sistema di sicurezza di Bitstamp

Sotto il profilo della sicurezza, Bitstamp ha investito molto, al punto da poter essere considerata oggi una delle piattaforme di scambio di criptovalute più sicure che si possano utilizzare. L’azienda è in grado di offrire ai propri clienti delle opzioni di portafoglio realmente sicure.

Dopo aver inserito un sistema Multisig, multifirma, per il wallet digitale, si è studiato un sistema di conservazione dei fondi su sistemi di Cold Storage, quindi Offline, per la massima sicurezza possibile. Tradotto in parole più semplici, circa il 98 per cento dei fondi depositati o presenti su Bitstamp viene conservato in una cella frigorifera, quasi inaccessibile agli hacker.

Inoltre, i fondi sono anche assicurati.

Altri strumenti di sicurezza utilizzati dall’azienda includono: 

un sistema di autenticazione a due fattori (2FA),

notifiche di conferma email e SMS per ulteriore protezione degli account. 

In aggiunta a queste impostazioni, Bitstamp implementa una crittografia dei dati chiamata Pretty Good Privacy (PGP) che ha il compito di verificare e mantenere in forma privata ogni informazione caricata sulla piattaforma. 

L’assistenza clienti di Bitstamp

L’assistenza clienti di Bitstamp ha sempre cercato di mantenere alto il livello di attenzione per l’utente. Talvolta, l’affluenza massiva di nuovi iscritti non permette l’ottenimento di risposte in tempo reale, ma il customer service è stato pensato per essere ugualmente efficiente e responsivo.

Affinché l’iscritto non sia lasciato solo, si mettono a sua disposizione diversi canali di contatto. Ve li elenchiamo tutti, nel caso dovessero servirvi. Le tempistiche rilevate possono subire costantemente variazioni, in base al numero di richieste da gestire. 

Assistenza Email Bitstamp, tempistiche rilevate 24-72 ore.

info@bitstamp.net

press@bitstamp.net

support@bitstamp.net

complaints@bitstamp.net

Assistenza Telefonica Bitstamp, tempistiche rilevate 2-6 minuti.

+44 20 3868 9628

+1 800 712 5702

+352 20 88 10 96

Assistenza tramite Ticket, tempistiche rilevate 12-72 ore.

La compilazione del Ticket di supporto è prevista solo in seguito all’apertura del proprio account. La sezione è visibile nella schermata di supporto successiva al Login. 

FAQ 

Una nutrita serie di Domande e Risposte permette di poter prendere confidenza con le principali questioni sollevate. In questo modo, l’utente sarà libero di gestire da sé eventuali intoppi rilevati in fase di registrazione, o verifica, del proprio account, oppure in fasi successive. 

In conclusione, alla luce dell’analisi che abbiamo svolto, Bitstamp risulta essere un eschange serio, sicuro e affidabile. Non abbiamo riscontrato, al momento, seri motivi di doglianze. Unico neo, probabilmente, la fluidità delle funzioni presenti sulla piattaforma è indicata ad un utente più esperto della media