Al pari di quanto sta accadendo per il mercato azionario, con Piazza Affari che vede il Ftse Mib crollare di quasi il 9%, anche l'obbligazionario italiano oggi sta vivendo una seduta ad altissima tensione.

BTP venduti a piene mani. Spread in forte rally

Anche se in lieve miglioramento dai picchi raggiunti nella prima ora di contrattazioni, lo spread BTP-Bund si presenta in forte allargamento, con un rally del 18,6% a 214,9 punti base, dopo aver superato nell'intraday quota 230.

Un vero e proprio tiro al bersaglio sta colpendo i BTP con una incessante e violenta pioggia di vendite che porta il rendimento del decennale a mettere a segno un balzo in avanti del 22,2% all'1,332%.

BTP colpiti da timori crescenti su coronavirus. Corsa al Bund

A seminare il panico e a provocare questo sell-off sui BTP è l'escalation nel numero di contagi da coronavirus in Europa e in particolare in Italia.

Gli investitori scappano così dagli asset rischiosi e cercano riparo nei beni rifugio, come evidenziato dagli acquisti di Bund che portano il rendimento del decennale a toccare nuovi minimi storici.

Secondo gli strategist di Commerzbank, il risk-off che domina la scena sui mercati è aggravato da crescenti segni di stress creditizio in tutto il sistema. A detta degli esperti aumentano le probabilità di una risposta politica coordinata.

Vorresti capire come operare al meglio sui BTP?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com

BTP e Spread: si guarda alla BCE ora. Cosa aspettarsi?

Come spiegato dagli analisti di MPS Capital Services, gli operatori a questo punto si concentrano sulla BCE e sulle altre Banche Centrali, dopo la mossa a sorpresa della Fed che martedì scoro ha tagliato i tassi di interesse dello 0,5%.

In vista del meeting dell'Eurotower di giovedì, secondo MPS Capital Services gli operatori al momento non si aspettano un taglio dei tassi di interesse, anche se sta aumentano il numeri di coloro che vedono una riduzione di 10 punti base di quello di deposito.

Le speranze sono in ogni caso riposte nella BCE, come evidenziato dagli analisti di IG, e secondo i colleghi di Danske Bank l'Eurotower dovrà esser innovativo per affrontare l'attuale situazione.

BTP e Spread: le previsioni di Danske Bank sulle mosse della BCE

Gli analisti, pur riconoscendo che ci sia un rischio rilevante in tal senso, non prevedono che il Board guidato da Lagarde tagli i tassi di interesse nella sessione di giovedì, ritenendo che una mossa di questo tipo arriverà più probabilmente nel secondo trimestre, possibilmente nella riunione del 30%.

L'idea di Danske Banke è che la BCE si concentri su strutture di liquidità destinate alle piccole e media imprese.

L'auspicio è che l'Eurotower intervenga per contenere le paure crescenti del mercato legate agli impatti del coronavirus sull'economia, dando così una boccata di ossigeno ai BTP che insieme ai titoli dei Paesi periferici continuano a rimanere sotto pressione.