Per la teerza giornata di fila il mercato obbligazionario italiano è rimasto sotto pressione, pur riuscendo a limitare i danni prima del close.

BTP evitano il peggio al close. Spread oltre 200 pbs nell'intraday

In mattinata le tensioni sono state ben più accentuate, tanto che lo spread BTP-Bund è arrivato a toccare un massimo a 201 punti base.

Da questo top si è avuto un ripiegamenti che tuttavia non ha impedito una chiusura in salita, visto che il differenziale tra il decennale italiano e quello tedesco si è fermato a a 181,2 basis points, con un rally del 3,25%.



Simile l'andamento dei BTP che in mattinata sono stati investiti da una pioggia di vendite, per poi riuscire a risalire con decisione la china dai minimi, pur chiudendo gli scambi in calo.

A fine sessione il rendimento del BTP a 10 anni si è fermato all'1,09%, con un rialzo dell'1,3%, dopo aver toccato nell'intraday un top all'1,314%.