Ancora una giornata all'insegna dell'ottimismo per il mercato obbligazionario italiano che ha continuato a muoversi lungo il sentiero virtuoso ritrovato già la scorsa settimana dopo il meeting della BCE.

BTP in controtendenza in Europa. Rendimenti a picco, spread giù

Lo spread BTP-Bund si è ristretto ulteriormente e ha terminato la seduta a 125,6 punti base, con un netto calo del 3,09%, dopo aver toccato nell'intraday un minimo a 124 basis points.

Acquisti vivaci sui BTP che si sono mossi in controtendenza rispetto agli altri titoli di Stato europei, con il rendimento del decennale crollato dl 4,69% allo 0,63%, ma nel corso della seduta ha raggiunto un bottom allo 0,605%.

In Europa ha prevalso la cautela sui titoli core vista l'incertezza per le elezioni presidenziali Usa, il cui risultato non è ancora noto.

I BTP invece hanno imboccato un sentiero opposto e sono stati ancora comprati, incoraggiati peraltro dalle indicazioni positive che arrivano da diversi analisti.

BTP: SG consiglia di sfruttare rialzi Spread per nuovi buy

A guardare con favore alle prospettive dei titoli di Stato italiani sono gli strategist di Societè Generale, i quali ritengono che qualsiasi rialzo dello spread BTP-Bund in direzione dei 150 punti base, sarà da sfruttare come un'occasione per incrementare le posizioni long.

Secondo gli esperi la minaccia principale per i BTP resta l'avversione al rischio, mentre avranno ricadute positive eventuali buone notizie sul fronte del rating dell'Italia e delle discussioni sul bilancio.

Anche Commerzbank vede salite Spread come occasioni per i long

Al pari dei colleghi di Societè Generale, anche gli analisti di Commerzbank ritengono che qualsiasi rialzo dello spread BTP-Bund verso i 150 basis points sia un'opportunità per aumentare l'esposizione ai BTP.

Gli esperti confermano il target al ribasso per lo spread BTP-Bund a quota 115 punti base, pur avvertendo che i timori legati ad un nuovo lockdown e ad un incremento dell'offerta potrebbero favorire fasi di volatilità nelle prossime settimane.

Spread BTP-Bund: le attese di Unicredit. Per BG Saxo sotto i 90 pbs

Anche Unicredit guarda con fiducia nel breve ai BTP, tanto da pronosticare una discesa dello spread BTP-Bund verso i 120 punti base, senza escludere flessioni anche oltre tale soglia.

Decisamente più ottimista la previsione di BG Saxo Bank che vede un crollo del differenziale tra il decennale italiano e quello tedesco in questi ultimi due mesi dell'anno.

Secondo Althea Spinozzi, analista del Centro Studi BG Saxo, entro fine anno lo spread BTP-Bund molto probabilmente calerà al di sotto dei 90 punti base, mentre quello a 30 anni dovrebbe attestarsi a circa 100 basis points.