Assegno unico aprile 2023, alcune famiglie riceveranno un importo più alto

Assegno unico con importo più alto ad aprile 2023, ma solo per alcune famiglie: ecco chi sono i fortunati e di quanto aumenta il bonus.

assegno unico

Buone notizie in arrivo per alcune famiglie italiane con figli a carico: ad aprile 2023 l'assegno unico è più ricco, ma non per tutti.

Se hai ricevuto un importo più basso a marzo 2023 a causa di un errore nel calcolo dell'assegno, oppure hai tardato a presentare l'ISEE (oltre la scadenza del 28 febbraio), sei ancora in tempo per ottenere un bonus più ricco.

Ecco a chi spetta l'assegno unico con importo più alto ad aprile e quando arriva il pagamento INPS con arretrati spettanti.

Assegno unico più alto ad aprile 2023: ecco il motivo

INPS ha annunciato l'arrivo di importi più alti sull'assegno unico di aprile per alcune famiglie, in relazione a un ritardo nella presentazione dell'ISEE.

Non avendo rispettato la scadenza del 28 febbraio 2023 per la richiesta della DSU ai fini del calcolo dell'ISEE, 1ueste famiglie avrebbero ottenuto un assegno più basso a marzo, calcolato al minimo (54 euro). Questo importo minimo spetta a coloro che non presentano l'ISEE per l'assegno unico, e anche a chi possiede un reddito elevato.

Per questo motivo, previa presentazione dell'indicatore economico entro il mese di aprile, INPS erogherà un importo più alto alle famiglie che ne avranno diritto, pagando anche i relativi arretrati riferiti al mese scorso.

Un altro motivo che può permette di ottenere un assegno unico più ricco ad aprile riguarda possibili errori INPS nel calcolo degli importi in base al nuovo ISEE: in tali casi è bene segnalare l'errore nell'immediato, per ottenere quanto spetta di bonus.

Assegno unico, importo più alto ad aprile: chi sono i fortunati

Come abbiamo visto, non tutte le famiglie riceveranno un importo più alto sull'assegno unico di aprile: l'aumento spetta solo ad alcune categorie di beneficiari.

Se hai ricevuto un assegno minimo a marzo a causa della mancata presentazione dell'ISEE, sei tra i fortunati che - nel mese di aprile - riceveranno un assegno unico più ricco, calcolato in base all'indicatore economico familiare.

Ciò significa che potrai ottenere fino a 175 euro al mese se possiedi un ISEE inferiore a 15.000 euro, con annessi arretrati relativi alla mensilità precedente. E per avere un assegno unico più ricco puoi decidere di presentare l'ISEE corrente, ovvero la fotografia della situazione reddituale relativa al 2021.

Ma quando verranno sbloccati i pagamenti per coloro che hanno presentato l'ISEE aggiornato al 2023 nel mese di marzo? INPS ha risposto sui social.

Quando arriva l'assegno unico più ricco ad aprile: date di pagamento

In un recente messaggio sui social, INPS per la Famiglia aveva risposto ai dubbi di un utente in merito alle date di pagamento dell'assegno unico di aprile, più ricco per chi ha presentato l'ISEE nel mese di marzo.

Dunque, l'Istituto ha risposto che i pagamenti dell'assegno unico - con relativi aumenti e arretrati per chi ha presentato l'ISEE in ritardo - sono in arrivo nel mese di aprile, insieme alla mensilità corrente.

Le date di pagamento, non ancora precise, sono le seguenti:

  • dal 3 al 13 aprile 2023, per chi attende arretrati sull'assegno unico;

  • dal 13 al 30 aprile 2023, per chi attende la mensilità corrente su domanda;

  • dal 28 aprile 2023, pagamento assegno unico per i titolari RdC.

Per avere la certezza sulla data certa di pagamento dell'assegno unico ad aprile, invitiamo i lettori a consultare il proprio fascicolo previdenziale INPS.