Bonus autotrasportatori 2023, domande al via: come funziona e chi può averlo

Gli aventi diritto possono finalmente richiedere il bonus autotrasportatori 2023: scopri subito a chi spetta e come averlo leggendo questa guida.

bonus autotrasportatori 2023

Dal 18 settembre 2023 è possibile inviare le domande per ottenere il bonus autotrasportatori 2023. La misura, che andrà richiesta all’Agenzia delle Dogane, sarà riservata a coloro che lavorano nel settore dei trasporti su strada.

Il Governo vuole così fornire un sostegno economico a tutti coloro che si occupano di trasportare merci, ma che devono ovviamente fare i conti con il caro carburante.

I prezzi di benzina, diesel e altri carburanti sono in effetti lievitati nelle ultime settimane, tanto da indurre l’esecutivo ad introdurre un nuovo bonus benzina, che arriva in automatico sulla Carta Dedicata a te.

Mentre attendiamo la conferma di questo bonus benzina per i privati, analizziamo nel dettaglio il bonus autotrasportatori 2023, che si può già richiedere. Scopriremo a chi spetta, quali requisiti dovranno essere rispettati e come averlo.

Bonus autotrasportatori 2023: come funziona

Per prima cosa, analizzeremo il funzionamento dell’incentivo nei dettagli. La misura, come detto, mira a sostenere gli autotrasportatori alle prese col caro carburante.

Presentando domanda all’Agenzia delle Dogane a partire dal 18 settembre 2023, il bonus concederà un credito di imposta agli aventi diritto.

Il credito sarà calcolato sulle spese relative al carburante che i trasportatori di merci su strada hanno sostenuto nell’ultima parte del 2022.

Nel dettaglio, verrà concesso un credito che equivale al 12% di quanto speso in carburante nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2022.

Al momento della richiesta, dunque, gli aventi diritto dovranno presentare le spese legate al carburante relative al suddetto trimestre dello scorso anno.

Si tratta di una misura che era già stata annunciata mesi fa. Il bonus autotrasportatori 2023 aveva infatti trovato posto nella Legge di Bilancio 2023, quando era stato stanziato un fondo da ben 200 milioni di euro per finanziare i crediti di imposta da concedere agli autotrasportatori.

Chi può ottenere il bonus autotrasportatori 2023: requisiti e beneficiari

Per quanto riguarda i beneficiari della misura, abbiamo già detto che questa agevolazione non è destinata ai privati, per i quali si sta già discutendo di un nuovo bonus benzina.

Potranno quindi richiedere il bonus autotrasportatori 2023 coloro che trasportano merci conto terzi. In particolare, i destinatari del bonus sono individuati tra le aziende che si occupano di trasportare merci su strada e conto terzi.

Ovviamente, per poter accedere al bonus autotrasportatori 2023 si dovranno rispettare tutta una serie di requisiti. Il primo riguarda la sede dell’azienda, che deve ovviamente trovarsi necessariamente in Italia.

Del secondo requisito abbiamo già parlato: l’azienda richiedente deve trasportare esclusivamente merci per conto terzi.

Inoltre, esistono anche requisiti specifici che riguardano i mezzi di trasporto utilizzati dall’azienda potenzialmente beneficiaria.

Saranno ammesse alla percezione del credito d’imposta soltanto le attività che utilizzano mezzi pesanti di categoria almeno Euro 5 (o superiore). Sono stati imposti anche limiti nella capacità di carico, che deve essere di almeno 7,5 tonnellate a pieno carico.

Sono ovviamente ammessi anche mezzi che, a pieno carico, attestino una capacità di carico superiore a 7,5 tonnellate. Questo limite riguarda infatti il carico minimo ammesso.

Come richiedere il credito d’imposta

In ultimo, analizzeremo le modalità di richiesta del bonus trasportatori 2023. Le imprese aventi diritto potranno accedere alle richieste da martedì 18 settembre 2023 fino al prossimo 6 ottobre 2023.

La richiesta andrà inoltrata direttamente tramite il sito ufficiale dell’Agenzia delle Dogane: si dovrà dunque procedere inoltrando la propria domanda online.

Il sito dell’Agenzia delle Dogane permetterà di inoltrare il form dalle ore 15 del 18 settembre, a seguito della pubblicazione di un apposito provvedimento in Gazzetta Ufficiale (avvenuta lo scorso 5 settembre).

La richiesta per il bonus autotrasportatori 2023 potrà avvenire solo per mezzo del legare rappresentante dell’azienda di autotrasporti avente diritto. Il rappresentante dovrà accedere al portale mediante identità digitale, a scelta tra SPID, Carta d’Identità Elettronica e Carta Nazionale dei servizi.

 

Leggi anche: Bonus trasporti, il 1° ottobre 2023 c’è un nuovo click-day per ricevere il voucher da 60€